Seconda puntata di come utilizzare dei piatti, diversi tra loro, ma che hanno in comune la stessa base.

Oggi la ricetta si riferisce ad un secondo piatto a base di pesce, sempre con l’utilizzo delle zucchine e pomodori della scorsa settimana. Se ne avevate fatte in abbondanza, potrete utilizzarle per questa ricetta (in una settimana, se conservate bene, si insaporiranno maggiormente, regalandoci sapori più intensi e armonici).

Ingredienti base comune:

Zucchine 4
Pomodori 2
Limoni 1
Aceto di mele 2 cucchiai da minestra
Olio EVO
Aceto balsamico 1 cucchiai da minestra
Sale e pepe q.b.
Prezzemolo un mazzetto
Aglio 2 spicchi

Preparate la base, iniziando a tagliare le zucchine a fette alte circa 2 centimetri. Mettetele in uno scolapasta, cospargendole di sale grosso. Lasciatele riposare per almeno due ore, vedrete che produrranno un liquido trasparente. Lavatele, asciugatele bene e tagliatele a julienne o a tocchettini, a seconda del piatto che cucineremo. Collocatele in una scodella e unite anche i pomodori, tagliati a tocchettini.

Nel frattempo preparate la salsa con olio EVO: 4 cucchiai di olio, succo di limone, aceto di mele, aceto balsamico ed un po’ di sale e di pepe. Emulsionate il tutto con una frusta, assaggiatelo e aggiustate a vostro piacimento.

Preparate anche il trito con il prezzemolo e l’aglio.

Mettete la salsa e il trito nella scodella con le zucchine e i pomodori, mescolando il tutto. Fate insaporire per almeno due ore, o, se volete, utilizzatela tranquillamente il giorno dopo, conservandola in frigo.

 

Secondo di pesce:

Coda di rospo
Vino bianco ½ bicchiere

Dopo aver pulito ed insaporito con sale e pepe la coda di rospo, adagiatela nella padella, sopra il composto di zucchine e pomodori preparato prima.
Quando le zucchine e i pomodori inizieranno a cuocere vivacemente, aggiungete il vino bianco e abbassate la fiamma al minimo, coprite e fate cuocere a fuoco lento, stando attenti che il composto non si attacchi. Dopo 20 minuti circa, girate delicatamente la coda di rospo, lasciandola sempre sopra il composto. Fate cuocere per altri 20 minuti circa, poi, con uno stecchino, accertatevi che la polpa sia morbida.

Servite la coda di rospo accompagnata dal composto di zucchine e pomodori. che nel frattempo avrà assorbito tutto il liquido del pesce, diventerà un contorno prelibato!

Assaggiate e come sempre
Buon appetito e… Fatemi sapere!

(Visited 496 time, 1 visit today)
Share

Dicci la tua

Stefano Poli

Nato a Prato, ma vivo a Firenze da sempre. Sommelier dal 1986, amante del buon cibo ed estimatore del buon vino. Viaggiatore singolare, proiettato alla scoperta di nuovi sapori, usanze e costumi diversi. Un piccolo aneddoto che mi riguarda: la soddisfazione di “aver pestato i piedi a Steven Spilberg durante un ricevimento a cui ero presente, come sommelier. Volete sapere qual è stata la sua reazione? Molto elegantemente, si è complimentato con me per la scelta dei vini.