Il cielo vi mette vari bastoni fra le ruote. Urano, nel vostro segno, si fa sentire e siete alquanto elettrici. Occorre qualche decisione drastica.
Sole, Mercurio e Venere vi danno lo slancio per raggiungere risultati concreti, miglioramenti professionali. Perseverate sulla via del rigore segnata da Saturno.
Sole e Mercurio opposti vi vogliono mobili. Le posizioni di Marte e Urano facilitano vostre nuove iniziative e colpi di testa, specialmente nelle situazioni sentimentali.
I pianeti vi obbligano a un impegno assiduo e ad una più precisa assunzione delle vostre responsabilità. Con questo Giove siete anche molto rappresentativi, soprattutto in famiglia.
Ancora per una settimana siete sospinti in avanti da Sole e Mercurio che vi rendono euforici. Saturno e Urano vi obbligano a combattimenti con poste in palio importanti.
Potete ottenere ciò che volete, soprattutto nella sfera sentimentale. Chirone, opposto nei Pesci, suggerisce la necessità di cambiare la vostra vita quotidiana.
Tutti intorno a voi si fanno intransigenti: con Marte nel vostro segno molti incontri diventano scontri. Occorre organizzare la difesa.
I pianeti vi favoriscono, non ce n’è uno che vi contraria. Soprattutto nella vita sentimentale avete la possibilità di costruire relazioni anche importanti.
Sole e Mercurio, nel vostro segno, vi rendono ancora per una settimana molto energici e vivaci. Marte vi dà buone possibilità di riuscita anche come corteggiatori.
Tra una settimana Sole e Mercurio vi renderanno più luminosi e comunicativi. Marte e Giove vi obbligano a considerare anche punti di vista e sensibilità altrui per raggiungere i vostri scopi.
Marte vi dà buone possibilità di successo nei rapporti personali, al limite anche di nuovi amori. D’altra parte, Saturno vi ricorda la vostra riluttanza a costruire legami.
Sole e Mercurio vi spingono verso affermazioni più nette della vostra personalità. Giove e Saturno sono favorevoli ad una esplorazione più approfondita delle vostre aspirazioni.
(Visited 73 time, 1 visit today)
Share

Dicci la tua

Enrico Ghetti

Nato a Firenze nel marzo 1971, degli anni della formazione ciò che ricorda più volentieri è il Liceo Classico Galileo, dove ha avuto modo di conoscere molti dei suoi amici più cari, più stimolanti e più originali con cui ha coltivato negli anni varie passioni artistiche: la sua soddisfazione più grande ad oggi è stata recitare come attore protagonista in DepressOne, un paradossale spot per un farmaco prodepressivo; gli piace molto anche fare musica (suona la chitarra); verso i trent’anni ha incontrato l’astrologia e ne è rimasto profondamente affascinato. Negli ultimi anni ha scoperto che scrivendo può comunicare molto di più che parlando; comunque, se opportunamente stimolato, parla pure e, talvolta, anche di sua iniziativa.