Confesso, l’omaggio non è casuale. Comincia a soffiare vento di primavera, quello che porta odore di erba, di piogge calde, poi di sole e di salmastro; così, giorni fa, uno dei primi pensieri andava al brano che ho scelto per titolo, surreale, forse indescrivibile, per me geniale.

A poca distanza mi viene in mente un libriccino, di quelli che assapori come un sorso di vino prelibato, cercando di cogliere ogni sfumatura del suo bouquet; giochi con gli aromi, fantastichi occhieggiando i riflessi della luce, vorresti durasse più a lungo possibile… ma sai che è destinato a consumarsi in fretta, perché è appunto un unico sorso.

Un piccolo libro.

Nera è l’onda di Riccardo Berni raccoglie quattro brevissimi noir e un ancora più fugace intermezzo, minuscole perle scure e umide, levigate con estrema pazienza, che sanno di metallo, di mare e di enigmi.

Con pochi tratti sicuri l’autore ci accompagna su vecchi pescherecci, prestigiose imbarcazioni da diporto, chiatte abbandonate e piccoli cabinati a vela, con una perizia che è figlia della curiosità e di una lunga esperienza di mare. Assieme ai protagonisti dei suoi racconti ci si avventura tra litorali estivi, uffici di polizia, laboratori artigiani e teatri di drammatiche rapine; ci si imbarca sulle tracce di ambigui personaggi per ricomporne, come intricati puzzle tinti di sangue, le vicende e gli inevitabili destini.

In un bar della costa toscana attendi, sognando, l’inizio di una regata, e in poche pagine sei alle porte dell’Asia, seguendo una rotta, un’antica melodia, l’umore incerto dei venti, o la pelle scura e il respiro profondo delle balene.

Nera è l’onda diverte e coinvolge, anche per il modo lieve e concreto in cui sa giocare con le tinte fosche di queste brevi storie.

Il volume è disponibile sia in formato cartaceo, su Ilmiolibro, sia gratuitamente in formato e-book per dispositivi Apple. I più “tecnologici” potranno approfittare della presenza di un glossario interattivo di termini nautici e godersi le suggestive illustrazioni di Laura Berni, autrice anche dell’ immagine di copertina.

Riccardo Berni è nato a Firenze, dove vive e lavora. Uomo dai mille talenti, appassionato di vela e non solo, si cimenta da anni sui campi di regata in varie categorie, con una speciale predilezione per la classe Star.

(Visited 62 time, 1 visit today)
Share

Dicci la tua

Federica Pagliai

Senese di nascita, fiorentina di adozione, girovaga per necessità e per piacere, lettrice in ogni caso. Collabora da alcuni anni con la facoltà di Ingegneria dell’ Università di Firenze, occupandosi di sicurezza sul lavoro e di formazione. Studia filosofia presso lo stesso Ateneo. Amante irrequieta e curiosa di quasi ogni forma d’arte, praticante (in sogno) di alcune, ha contribuito a fondare nel 2011 l’ associazione culturale Arseniko. www.arseniko.it