L’estate è arrivata e con essa il caldo. Potremmo dire giusto così, l’estate deve essere torrida, come l’inverno rigido. La nostra campagna ha bisogno di questo clima, i nostri prodotti hanno bisogno di queste temperature.

Con l’arrivo del caldo però la voglia di cucinare diminuisce notevolmente. Preferiamo mangiare verdure fresche e crude, formaggi e affettati sostituiscono stufati, spezzatini e arrosti.

Voglio proporvi un crostone particolare dove il lardo si lega alle barbine rosse.

Lardo, barbine rosse e zenzero:

(le quantità non ve le indico fate voi le porzioni)

Lardo (di Colonnata meglio)
Barbine rosse
Zenzero
Limone
Sale pepe e olio EVO q.b.
Pane toscano (preferibilmente integrale)

Per prima cosa prepariamo le barbine rosse, io ho usato quelle già cotte che troviamo al supermercato, (questo ci permetterà di non usare i fornelli per lessarle e risparmiare tempo), tagliatele a fettine, mettetele su un piatto piano e conditele con olio extravergine, sale, pepe e una spruzzatina di limone, fatele riposare per un po’. Nel frattempo prendete il pane, quello toscano (mi raccomando), possibilmente integrale, fate delle belle fette, non importa tostarlo, metteteci sopra le fette di lardo, poi le fette di barbine rosse e per finire grattateci un po’ di zenzero. Il crostone è pronto!

Servitelo con bollicine, a voi la scelta, basta siano bollicine, chiaramente Brut.

Crostoni di lardo barbine rosse e zenzero

Crostoni di lardo barbine rosse e zenzero

(Visited 445 time, 1 visit today)
Share

Dicci la tua

Stefano Poli

Nato a Prato, ma vivo a Firenze da sempre. Sommelier dal 1986, amante del buon cibo ed estimatore del buon vino. Viaggiatore singolare, proiettato alla scoperta di nuovi sapori, usanze e costumi diversi. Un piccolo aneddoto che mi riguarda: la soddisfazione di “aver pestato i piedi a Steven Spilberg durante un ricevimento a cui ero presente, come sommelier. Volete sapere qual è stata la sua reazione? Molto elegantemente, si è complimentato con me per la scelta dei vini.