Ha aperto il 17 Gennaio scorso “Dal cielo alla terra. Meteorologia e sismologia a Firenze dall’Ottocento a oggi” alla Galleria di Palazzo Medici Riccardi a Firenze (www.dalcieloallaterra.it). La mostra ripercorre la storia delle due discipline in Italia e sopratutto in Toscana, dai primi sismografi e psicrometri a fionda (per l’umidità dell’aria non per teppisti schizzoidi) fino al razzo antigrandine (?!?) della seconda metà del XX secolo. La presentazione dice “L’Italia vanta una delle più antiche tradizioni al mondo nei settori dell’osservazione scientifica meteorologica e sismologica. E’ della metà del ‘600 la nascita a Firenze della prima rete meteorologica, comprendente osservatori italiani e stranieri.” Non sono ancora andato a visitare la mostra, ma quello che istintivamente mi viene da pensare è: ecco un’altra apologia del grande passato che appartiene all’Italia e a Firenze..e il presente? Non conosco il caso della sismologia, ma per quanto riguarda la meteorologia al giorno d’oggi la frontiera si trova in Europa e negli Stati Uniti, più in Europa forse che negli USA. Nelle prossime settimane visiterò la mostra per vedere se il mio è solo sciocco pregiudizio o se dal grande passato che appartiene a Firenze è possibile sperare in un radioso futuro. Poi vi farò sapere!

(Visited 51 time, 1 visit today)
Share

Dicci la tua