Negli ultimi anni l’attenzione della comunità del digital design si è soffermata su come la psicologia e la sociologia possono informare il lavoro dei progettisti. Termini come affective design, persuasione, engagement e gamification sono diventati parte permanente della cassetta degli arnesi di chi si occupa di User Experience.
Che si progettino siti web, ospedali o smartphones, i destinatari sono persone, e le persone vogliono essere coinvolte dai prodotti e dai servizi che permeano le loro vite.
Via via che il design evolve verso la creazione di esperienze ortogonali a molti media, i progettisti hanno bisogno di capire sempre più come funziona la partecipazione e quali sono i meccanismi per crearla. In questa presentazione, Gab Scali guarda a quali principi i progettisti possono usare per rendere il proprio lavoro più coinvolgente.

 

Relatore

Gab Scali è uno User Experience Strategist che vive a Londra dove si occupa di progetti ed innovazione digitale nel mondo dei media, dell’educazione e dell’e-government.
Gab ha un background in software engineering ed un MSc in Human-Computer Interaction ad University College London ed è un membro attivo delle comunità legate al design a alla User Experience di ACM, IEEE ed UXPA. Nel 2006 e’ stato premiato dalla British Computer Society per il lavoro svolto nel campo del Video on Demand.
Gab ha insegnato per sei anni al Master in Multimedia dell’Università di Firenze ed è uno speaker appassionato con all’attivo molte conferenze e pubblicazioni che già nel 2000 scriveva di adaptive design.
Puoi contattare Gab via email all’indirizzo gab@acm.org o seguirlo su twitter come @gabscali

(Visited 82 time, 1 visit today)
Share

Dicci la tua