Nell’attimo esatto in cui una farfalla dalle grandi ali gialle screziate di leggere tonalità azzurrine si è posata su un escremento a pochi centimetri dai miei piedi sono state tante le cose che mi sono venute in mente. E se dovessi proprio fare una lista credo che la prima cosa a cui ho pensato sia stata l’ingiustizia.

Sono stato qualche secondo a fissarla, poi mi sono guardato intorno, e ho visto altre decine di escrementi e altre decine di farfalle, colorate e graziose che volavano di fiore in fiore e di escremento in escremento. No, non erano mosche, vi giuro, erano farfalle bellissime e piene di grazia.

All’improvviso ho sentito la necessità di portare il mondo in quel piccolo microcosmo e dire a tutti, beh, dai, apriamo gli occhi, ci hanno ingannato, smettiamola di dividere il mondo in mosche e farfalle, in fiori e escrementi, smettiamola di credere che chi sia bello abbia pensieri belli e che chi ha occhi grossissimi e secche zampe pelose debba per forza avere pensieri e desideri di merda. Smettiamola con questi pregiudizi, apriamo gli occhi e finiamola di vergognarci ogni volta che ci piace un film o una canzone che non è esattamente il prodotto di un artista geniale e complesso. Perché sì, va bene, i fiori sono belli e profumati e tutto il resto ma anche la merda alla fine non è male, e anche se non ha petali delicati sicuramente può essere sincera.

Ma non posso portare il mondo in quel prato dove nascono speranze, come direbbe un altro sospetto amante degli escrementi marroncini, no, però posso invitarvi a dismettere i vostri panni di farfalle e a volare come mosche nelle sale fiorentine che come ogni estate raschiano il fondo del barile delle produzioni cinematografiche e trasmettono di tutto. E allora se amate davvero il mondo, il cinema, i prati, i fiori e anche gli escrementi, forse potrebbe piacervi il modo in cui la talentuosa Chloë Grace Moretz  vista in Hugo Cabret, fa saltare teste e rotule a colpi di spada nel seguito del geniale Kick Ass in programmazione al Marconi; oppure potreste scoprire che la saga degli X-Men è un compendio di psicologia sociale grazie alle vicissitudini dell’uomo della unghie di adamantio Hugh Wolverine Jackman che girano sugli schermi dello Space di Novoli, o ancora appassionarvi a Red 2, in uscita la prossima settimana, un operazione da “fuori tutto” che ha riportato sullo schermo in un film d’azione pezzi da surgelatore come Bruce Willis, John Malkovich, Mary Louise Parker e Anthony Hopkins.

Insomma, questa settimana, siate belli come farfalle ma leggeri come mosche.

(Visited 455 time, 1 visit today)
Share

Dicci la tua

Michele Arena

Interessato a tutto ciò che è Indie, ma soprattutto alla musica e al cinema, lavora come Operatore sociale a Campi Bisenzio. Il suo sogno è tenere una lezione al DAMS su Notthing Hill.

TESTTTTTTTTT

Aspettami

TESTTTTTTTTTT

Compiti a casa