Difficile scegliere tra una gita fuori porta, con il primo vero sole di primavera, l’ora legale ed il tramonto che arriva tardi, e una partita di calcio, dove l’unica cosa in ballo, sostanzialmente, è evitare i turni preliminari di Europa League. Meno avvincente di un match di briscola commentato da Massimo Tecca, il telecronista di Sky con meno verve dialettica di Dino Zoff.
Ed invece… mentre il sole splende e gli amici ti chiamano, il tuo sabato da leoni ti ha fatto svegliare non tardi, ma proprio in pieno pomeriggio. Stramaledetta ora legale. Troppo tardi per qualsiasi attività. Anche per andare al circolino.
Così accendi il computer e cerchi la partita in streming. Collegamento che s… … …….. sss – – – – …. sa… sal… salta ogni due secondi. Non un video, ma una serie di diapositive da Marassi, con commento tecnico in spagnolo: benedetta Fox Sports sudamericana. Rimpiangi Massimo Tecca. Rimpiangi anche Dino Zoff, che lì, a Marassi, ebbe cattivi pensieri sulla panchina della Fiorentina.
Un’incomprensibile euforia dei commentatori accompagna ogni tocco di palla di un qualsiasi giocatore sudamericano in campo.
Sono le sei del pomeriggio: su Rai Uno è già cominciato Novantesimo Minuto, ma per il tuo streaming siamo solo al diciottesimo del secondo tempo.
All’improvviso, un boato. Un piatto cascato? Una finestra rotta? La solita litigata stellare degli inquilini del sesto piano? No. È soltanto l’urlo di disperazione del telecronista sudamericano, ancora incredulo per la traversa colpita da Vargas.

“Me stai chiedendo porque non soy andato a Le Cascine domingo pomeriggio?”

(Visited 88 time, 1 visit today)
Share

Dicci la tua

Paolo Serena

Paolo Serena, sociologo e giornalista, toscano doc e fiorentino mezzosangue, è un gran tifoso viola e un fan senza tempo di Riccardo Zampagna.
Ama gli spaghetti alle vongole, il caffellatte con le Gocciole e il sud-est asiatico; odia la Juve.
Diventa fan di Ultras da Tastiera