Foto 05La notte di Halloween a Firenze ha avuto il suo tocco internazionale. In piazza del mercato centrale un inglese di 45 anni è stato colpito con una bottiglia da un romeno di 20, che è stato arrestato. In via del Porcellana una turista inglese è stata picchiata da una italiana. Una ragazza norvegese di 17 anni alle 3 di notte (mattina?) ha preso a calci e a morsi un ragazzo della sicurezza che, in ossequio al suo lavoro, non voleva farla entrare in un locale. Pare che lei fosse particolarmente ubriaca e non in grado di pagare l’eventuale ingresso perché aveva perso la borsa. Beh, diciamo che gli elementi per non farla entrare erano piuttosto evidenti. Il buttafuori l’ha avuta vinta, ma si è dovuto far medicare all’ospedale di S. Maria Nuova. Che la domanda della norvegese al ragazzo della sicurezza sia stata: “Dolcetto o morsetto?”

Prima dell’avvento della notte tanti bambini hanno invaso strade, piazze e case, e, fortunatamente ignari dell’alcool della notte e delle polemiche sull’origine di Halloween, si sono concentrati su una cosa molto semplice, domandare a tutti: “Dolcetto o scherzetto?”

Dopo qualche ora dall’alba della notte di Halloween si sono aperte aperte le porte del Franchi per il lunch time match tra Fiorentina e Frosinone. E dopo poco il fischio di inizio si è aperta per 4 volte anche la porta del sign. Zappino, il responsabile della sicurezza della porta del Frosinone. E poi tutti a casa a chiedersi, papale papale (del resto tra qualche giorno alla stessa ora il Papa sarà al Franchi…): “Dolcetto o scudetto?”.

 

(Visited 120 time, 1 visit today)
Share

Dicci la tua

Giovanni Grossi

Ho cinquantanni e per il mio lavoro ho la fortuna di girare per Firenze in bicicletta e quando scendo dalla bici vado a piedi e quando sono stanco salgo sull’autobus. Il mio primo amore è la scrittura ed il mio primo amore dura tuttora. Sono tra i fondatori dell’associazione Tandem di pace e sono nella giuria del premio letterario fogli di viaggio dedicato alla figura di Tiziano Terzani. Adoro i miei figli e mangiare un panino con l’hamburger la domenica sotto la curva Fiesole. Dimenticavo….il mio primo odio è la juve ed anche questo dura tuttora.