Mercurio nel vostro segno fino a metà settimana porta vivacità e mobilità; quelli che non avevano ancora seguito il suggerimento di AstroloGhetti possono perfezionare l’acquisto dello scooter elettrico.
Sole, Venere, Marte e Mercurio sono nel vostro segno: siete in primo piano e in buona compagnia nell’affrontare un periodo difficile.
Giove favorisce la vostra versatilità: siete come il prezzemolo.
Siete impegnati nello sviluppo reale delle vostre aspirazioni. Fino a metà settimana Mercurio ancora vi affatica, procurandovi qualche contrasto.
Regali per nascita, assoluti nelle vostre posizioni, vi confrontate con manovre subdole, intrighi di corte, tumulti.
I ritmi che vi impone Giove negli spostamenti e nei contatti di tutti i giorni vi stressano un po’. Giorni proficui anche per la vostra sfera professionale.
Plutone in Capricorno mette in crisi la vostra tendenza a mediare con gli altri, imponendovi di assumere posizioni più rigide.
Siete alle prese con un nodo da sciogliere che può toccare questioni finanziarie e anche le vostre esigenze fisiche.
Giove è opposto al vostro segno: esige, da voi che vi fate prendere dalla gioia del raccontare, più rapidità; più cronisti, meno conferenzieri e attenzione ai dettagli.
Mercurio vi predispone ancora, nella prima parte della settimana, a qualche ultimo screzio.
Giove espande i vostri contatti, buoni per svariati usi; ma Saturno restringe la vostra libertà e vi mette in situazioni in cui non potete conservare il vostro distacco.Per gli amanti della finanza creativa, attenti! I muri hanno orecchi.
Vi state sforzando di tirare fuori le vostre qualità nascoste. Con Giove in Gemelli andate un po’ a farfalle. L’asteroide Chirone, nel vostro segno, indica una sofferta ricerca della vostra identità (ma ne avete tante).
   
(Visited 48 time, 1 visit today)
Share

Dicci la tua

Enrico Ghetti

Nato a Firenze nel marzo 1971, degli anni della formazione ciò che ricorda più volentieri è il Liceo Classico Galileo, dove ha avuto modo di conoscere molti dei suoi amici più cari, più stimolanti e più originali con cui ha coltivato negli anni varie passioni artistiche: la sua soddisfazione più grande ad oggi è stata recitare come attore protagonista in DepressOne, un paradossale spot per un farmaco prodepressivo; gli piace molto anche fare musica (suona la chitarra); verso i trent’anni ha incontrato l’astrologia e ne è rimasto profondamente affascinato. Negli ultimi anni ha scoperto che scrivendo può comunicare molto di più che parlando; comunque, se opportunamente stimolato, parla pure e, talvolta, anche di sua iniziativa.