Ci sono riunioni in cui le lancette rallentano e la sedia comincia a scottare. Sono le “riunionipacco”. Quelle che, ad un certo punto, la testa comincia a vagare e ti ritrovi a far progetti per i fatti tuoi.
“Domani il tirocinio, la spesa, i compleanni. E poi devo comprare un paio di sandali a questi tre piccini, prima che gli si sciolgano i piedi per il caldo, dai!!!”.
“Noooo. Ho lasciato la lavatrice da sfare”.
“Devo ricordarmi la visita dall’oculista. E mettere i ceci in ammollo:”.
E poi invece ci sono riunioni in cui ci sei, a far progetti tutti insieme Un cerchio di sedie, fuori in giardino, una serata afosa di inizio giugno. L’adrenalina, una sana ansia, la voglia di far bene. E divertirsi. Dubbi, scherzi. Foto a raffica. E risate. Un martedì sera, nel giardino del Porto delle Storie di Campi, ad immaginarsi come sarà, domani! Sì, perché domani al Porto ci saranno scrittori, giornalisti. Ci sarà Dave Eggers. E ci saranno i ragazzi del Doposcuola a Storie. Con i loro sorrisi, la svogliatezza dei tredici anni, le prese in giro. Loro! E le loro storie.
E io sono felice.
E cosa c’entra questo con SmartMommy?
“Beh, niente”. Avrei risposto così, fino all’altra sera. Fin quando Pietro, a cena, mi ha chiesto:
“Mamma, I veggers quando vengono al Porto delle storie?”.
“Chi?”.
“I veggers! I pittori!”.
“Gli scrittori, dici? Dave Eggers?”.
“Sì! Quando?”
“Venerdì”
“Ah, per fortuna non era domenica, sennò noi s’era al mare….. Vero?”.
“Vero!”.
Ecco, tutto torna. Tutto c’entra. Loro c’entrano: sempre.
A domani!

(Visited 107 time, 1 visit today)
Share

Dicci la tua

Francesca Falagiani

Fiorentina d’importazione. Sono mamma – a tempo quasi pieno – di tre piccirulli. La mia vita è piena e rumorosa. Un po’ un caos! Dicono di me che sono una persona solare e positiva. Sicuramente: sorrido, spesso. Sono laureata in Media e Giornalismo, sto studiando per diventare maestra. E cerco di barcamenarmi tra mille cose, come tutte le mamme. E poi c’è il mio blog SmartMommy (http://www.smartmommy.it/). Per raccontare tutto il bello dell’essere mamma. Il bello anche nella fatica, nell’esaurimento, nello sconforto. Che ci sono – è innegabile – ma sono una parte. Per raccontare che si può fare. E lo si può fare divertendosi.

TESTTTTTTTTT

Due prove

TESTTTTTTTTTT

Verde