Mi chiamo Maurizio ho 32 anni ed ho la fortuna di essere nato e vivere a Firenze. Il mio amore per la bici nasce molti anni fa. All’età di quattro anni mio padre mi aveva già tolto le rotelline alla bicicletta. Una Graziella della Bianchi color giallo, con cui sfrecciavo in piazza Santa croce cercando di arrotare i piccioni. Crescendo la bmx è diventata la mia compagna di tanti pomeriggi per poi lasciare spazio ad una serie di mountain-bike. In questa rubrica voglio condividere la passione per la bici e la scoperta di una città che purtroppo molti fiorentini dimenticano di amare come si merita.

Scegliere una bici non è sempre facile ed avere un biciclettaio di fiducia che ti sa consigliare vuol dire viaggiare sicuri ma anche spendere di più. Con i tempi che corrono bisogna sporcarsi un po’ le mani e imparare ad essere meccanici: scegliere e riparare da soli il proprio mezzo è una necessità che può dare molte soddisfazioni. Per me la parola libertà  è uguale a due ruote con tanti raggi che girano. Grazie a questo mezzo imparo a conoscere il mio splendido e a volte complicato capoluogo toscano.

In bici scopro le vie del centro di cui ignoravo l’esistenza e mi piace conoscere l’origine del nome che gli è stato attribuito.

Firenze offre molti scorci di panorami che raggiunti in bici si fanno gustare ancora di più e viverli pedalando è un grande regalo per gli occhi, le gambe e il cuore.

(Visited 105 time, 1 visit today)
Share

Dicci la tua