Pasticceria Alcedo, via Gramsci 39 Fiesole

Questa settimana voglio essere positiva. E’ primavera!
Si mi sono accorta anch’io che da giorni ormai continua a piovere e fa un freddo bubbone ma io lo so, lo sento: la primavera è ormai alle porte.
Cosa mi da questa granitica certezza?Ma le pasticcerie!
Tutte infatti sono piene di uova di cioccolato e belle colombe decorate e per me questi sono i segnali che l’inverno è finito e la natura è pronta a rinascere.
E se volete veramente gustarvi questo momento dell’anno, appena sbuca il sole, date retta a me, salite a Fiesole ma non fermatevi in piazza Mino, no, fate solo un altro piccolo sforzo e salite ancora di un centinaio di metri finché sulla vostra sinistra non noterete una simpatica tenda da sole a righe gialle e bianche.
A questo punto siete davvero arrivati,  la primavera vi aspetta dietro la porta, sì quella della Pasticceria Alcedo!
In questo periodo la vetrina è piena di colombe ricoperte di cioccolato e decorate con mini paesaggi di zucchero e piccole meringhe a forma di gallina ma il vero spettacolo è il lungo banco della pasticceria secca e delle sfoglie.
Fare colazione da Alcedo vuol dire sfoglia! Qui ne potete trovare di tutti i gusti: cioccolato, mele, marmellata, crema e crema con lamponi ma la mia preferita resta quella al riso perché è unica nel suo genere.
Il cappuccino è buono e servito in grandi tazze, c’è sempre il giornale e dei comodi sgabelli dove sedersi e gustarsi le gioie di questa pasticceria.
Il locale è molto semplice, decorato con vecchie foto di Fiesole in bianco e nero e simpatici cartelli che pubblicizzano le loro torte disegnati a mano in stile anni ’60.
Se vi hanno invitato a cena e volete fare un figurone portate un mix di biscotti secchi e pasta di mandorle o andate sul sicuro con una torta cioccolato e pere caramellate.

Il prezzo: cappuccino + sfoglia 2,20€

Il pezzo forte: La gentilezza della signora dietro il banco dei dolci che con un bellissimo sorriso spiega sempre a tutti ogni singolo gusto delle paste e paziente aspetta che tu abbia fatto l’ardua scelta senza metterti mai fretta perché, secondo me, sa bene che prima che con la bocca si mangia con gli occhi.

(Visited 110 time, 1 visit today)
Share

Dicci la tua

Carlotta Ansaldi

Frutto dell’unione tra San Niccolo’ e la Colonna, nata per il Capodanno fiorentino vivo in Oltrarno… piu’ fiorentina di me forse c’e’ solo la bistecca.
Amo tanto gli animali, i libri, i miei tanti studenti e il mio lavoro di Archeologa per bambini ma la mia vera grande passione sono cappuccino, pasta e cronaca di Firenze rigorosamente al bar!

TESTTTTTTTTT

Un dolce morso…

TESTTTTTTTTTT

I due Cosi