Ed eccoci finalmente alla fine del torneo delle sei Nazioni 2015. Vittoria sudatissima della Irlanda ai punti, vinta per un soffio, solo  6 punti l’hanno fatta trionfare contro una inarrestabile Inghilterra. Una Italia deludente, che anche quest’anno si è limitata a non prendere il famigerato cucchiaio di legno.
Il pensiero va immediatamente ai mondiali in arrivo il  prossimo settembre, da affrontare a questo punto senza alcuna aspettativa,  dopo i quali il buon Brunel (allenatore) molto probabilmente abbandonerà gli azzurri. Conviene forse fare mente locale sulla situazione del rugby italiano, infatti molti addetti ai lavori temono, dopo ciò, un ulteriore abbassamento del livello qualitativo del gioco della nostra nazionale.

Però un appunto va fatto, e ringrazio di cuore chi mi ha sottolineato la cosa. Lontano dai riflettori delle stazioni televisive e dai maggiori sponsor, le ragazze della nazionale femminile hanno raggiunto un grandissimo successo!
Dopo un inizio tutt’altro che convincente a Firenze contro l’Irlanda, le azzurre si sono rimboccate le maniche ed hanno letteralmente travolto Scozia, Francia e Galles ottenendo un risultato mai raggiunto da una nazionale Italiana nel torneo 6 Nazioni, ovvero tre vittorie!
Più cuore? Più consapevolezza delle proprie possibilità?

Prossimo appuntamento internazionale sono i mondiali under 20, che verranno tenuti in Italia!

Venendo ai campionati nostrcus-perugiaani, siamo alle ultime giornate per il campionato serie A. In zona, il prossimo fine settimana, potremo vedere soltanto il Firenze Rugby 1931 che  continua a combattere per la propria posizione in classica affrontando nuovamente in casa il CUS Perugia (calcio di inizio domenica 29 marzo, ore 15:30)

Nella pool promozione il Pratosesto giocherà fuori casa contro il Pro Recco Rugby.

In Eccellenza i Cavalieri di Prato ospiteranno la Pol. Lazio 1927, calcio di inizio sabato 28 marzo ore 15:00.

(Visited 131 time, 1 visit today)
Share

Dicci la tua

Alessandro Fantini

Fiorentino di terza generazione, divoratore di libri e fumetti, instancabile frequentatore di cinema e pub. Tifoso sfegatato di rugby, collezionista compulsivo, amante dei tatuaggi.
Poi ho anche dei lati positivi.