Siamo in Europa! La Fiorentina è tornata nel grande calcio. Ma il successo e il gol di addio di Toni non ci devono far dimenticare dove abbiamo disputato una grande stagione: nel campionato italiano. Un tempo il più bello, forse il più difficile, sicuramente quello che lascia di stucco.

Il diluvio che si è abbattuto sul Franchi, nel secondo tempo di Fiorentina-Palermo, ha avuto i suoi lati positivi: ha ricordato l’indimenticabile Perugia-Juventus con gol di Calori, ha rinfrescato l’ambiente e ha fatto dimenticare l’orario scelto per l’inizio del match. Perché giocare, di metà maggio, a mezzogiorno e mezzo – ora, io non sono un superesperto di ciclismo, ma non credo che abbiano disegnato le tappe del Giro d’Italia negli ultimi venti giorni, tracciando strade a caso sull’atlante De Agostini e chiedendo qualche permesso all’ultimo momento per bloccare il traffico – insomma, anticipare all’ora di pranzo, in primavera inoltrata, in una conca rinomata per il caldo, una partita fondamentale per la stagione, per evitare concomitanze scomode con l’arrivo del Giro, beh, questa scelta ha ricordato le partite giocate a mezzogiorno ai mondiali di Usa ’94 per i diritti televisivi, potendole così trasmettere in prima serata in Europa. Caldo torrido, afa insostenibile e giornalisti italiani a sottolineare quanto i nostri giocatori, all’epoca, non fossero abituati a simili orari e simili temperature. Questo anche prima di Italia-Norvegia.
Autogol tattici simili a chi chiama in panchina Del Neri, a stagione inoltrata, per salvare la propria squadra, e si ritrova con 8 punti fatti in 13 giornate col nuovo tecnico. Fortuna del Genoa che esista Zamparini.
Maurizio Zamparini, ospite tempo fa a Quinta Colonna, must di Rete4 del giornalismo tricolore, urlò dalla propria poltrona in studio: “Io sono l’Italia!”
Ecco: questo è il calcio italiano.

(Visited 71 time, 1 visit today)
Share

Dicci la tua

Paolo Serena

Paolo Serena, sociologo e giornalista, toscano doc e fiorentino mezzosangue, è un gran tifoso viola e un fan senza tempo di Riccardo Zampagna.
Ama gli spaghetti alle vongole, il caffellatte con le Gocciole e il sud-est asiatico; odia la Juve.
Diventa fan di Ultras da Tastiera