Gelato Festival, la prima manifestazione itinerante di gelato artigianale 100% made in Italy, spegne otto candeline. E per l’occasione si regala una tournée europea e internazionale che toccherà Regno Unito, Polonia e Germania. Per poi sbarcare negli Stati Uniti il prossimo ottobre.

L’obiettivo della kermesse che si apre oggi a Firenze, Piazzale Michelangelo (orario 14.00-22.00, ingresso libero), e che sarà in scena fino al prossimo 25 aprile, è quello di valorizzare il gelato made in Italy non solo nella Penisola, per far conoscere l’arte dei maestri che mixano nuove competenze con emozioni d’antan.

Durante la rassegna, ideata da Gabriele Poli, si esibiranno oltre 100 gelatieri in gara (divisi nelle varie tappe), e si concretizzeranno sinergie di respiro internazionale e nuove alleanze con partner strategici come Sigep, il Salone internazionale di gelateria e pasticceria di Rimini, e Carpigiani, leader nella produzione di macchine per la gelateria artigianale che contribuirà alla programmazione culturale con le attività a cura della Carpigiani Gelato University.

Come ha spiegato Piergiorgio Borgogelli, direttore generale Ice-Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane: “Gelato Festival è un’iniziativa dal format fresco, innovativo e dinamico, che abbiamo supportato negli ultimi due anni per favorirne lo sviluppo su alcune piazze internazionali di primo livello. La partnership siglata dal Festival con Sigep e Carpigiani è un passo avanti strategico per fare squadra sui mercati esteri in un contesto sempre più favorevole ai nostri prodotti. La filiera made in Italy del gelato è infatti un segmento prezioso nella nostra industria agroalimentare che Ice continuerà a sostenere andando a coprire i mercati esteri più interessanti come Germania, Francia, Spagna, Regno Unito. L’export di tutta la filiera ha registrato una crescita del 4,6%”

Del resto il comparto registra numeri in aumento. Secondo i dati diffusi da Sigep, in Italia operano circa 39.000 gelaterie, che occupano circa 150.000 persone, con una crescita del 10% rispetto a cinque anni fa.
Il gelato artigianale è sempre più apprezzato anche all’estero, tanto che sono 100.000 le gelaterie artigianali presenti in tutto il mondo con un andamento in costante crescita.
Nello specifico, l’Europa vanta 50.000 gelaterie, mentre continenti come Nord America, Asia e Oceania hanno grandi potenziali, ma numeri ancora ridotti: 1.100 gelaterie aperte negli Stati Uniti, 1.200 in Giappone, circa 200 in Australia.

Gabriele Poli, fondatore e presidente della manifestazione, ha invece commentato: “Gelato Festival riparte con slancio proprio dal suo punto di forza: confermarsi il filo “pop” che lega la cultura e la filiera del gelato italiano all’emozione della gente. Il saper fare dell’artigiano Maestro gelatiere sarà il cuore della competizione internazionale che come ogni anno battezzerà il Campione d’Europa.”

Ecco le tappe del tour di Gelato Festival dopo quella fiorentina:

Roma (Terrazza del Pincio, 29 aprile-1 maggio), Torino (Piazza Solferino 25-28 maggio), Milano (Piazza Castello 1-4 giugno), Londra (Old Spitalfields Market 16-18 giugno), Varsavia (Piazza presso Torwar 22-25 Giugno), Amburgo (Spielbudenplatz 28 – 30 luglio).

La finale, con la premiazione del Miglior Gusto d’Europa, è in programma a Firenze, Piazzale Michelangelo dal 14 al 17 settembre.

Tutte le informazioni sono all’indirizzo www.gelatofestival.it.

E Allora, ricordando i gusti campioni delle ultime due edizioni, non resta che dire: un cono Dolce Vita e Mandarino Tardivo!

 

Credit: www.gelatofestival.it

(Visited 95 time, 1 visit today)
Share

Dicci la tua

Matteo Minà

Giornalista professionista, già direttore marketing e commerciale. Studia e lavora nella moda dal 2000. Curioso e altruista. Appassionato di musica, delle biciclette e del buon cibo. I Love My Wife & to travel.