Questa settimana rimane improntata alla vitalità, solo che Mercurio e Venere, entrati in Cancro, chiedono più tatto e delicatezza.
Con questi Mercurio e Venere tanta, tanta dolcezza. AstroloGhetti vi ricorda, però, che dovete impegnarvi per un cambiamento radicale.
Siete al culmine del vostro bisogno di affermare la vostra presenza e i vostri talenti ovunque. Nettuno aggiunge un che di indefinito alla vostra ansiosa curiosità.
Mercurio e Venere vi danno vivacità e dolcezza, altri pianeti si stanno disponendo bene con voi e vi dicono di cambiare e di prendere coscienza della realtà.
Siete un po’ tormentati dai sospetti su ciò che succede intorno a voi. Marte, in Gemelli, vi ridà buona parte della vostra vitalità.
Marte in Gemelli vi costringe a sfoderare più grinta del solito. Nettuno, dai Pesci, vi sussurra proposte di metamorfosi. Con Mercurio e Venere in Cancro ritrovate dolcezza.
Sole e Marte in Gemelli illuminano le vostre capacità relazionali. Al contempo, Mercurio e Venere, in Cancro, vi inducono a fare più attenzione ai rapporti coi familiari.
Sciogliete un legame oppure entrateci più a fondo. I pianeti vi ispirano un cambiamento profondo. Mercurio e Venere vi danno una bella vena poetica.
Con Marte che vi si oppone il vostro parlare si fa più polemico e le discussioni più animate. Nettuno suggerisce di aiutarvi con linguaggi non verbali.
Nettuno vi suggerisce di usare anche l’intuito per ottenere ciò che volete. Mercurio e Venere, dall’opposto Cancro, vi chiedono timidamente un po’ di dolcezza in più.
I vostri annosi problemi rimangono irrisolti. L’ingresso di Marte in Gemelli vi infonde vivacità  e spirito di conquista.
Mercurio e Venere in Cancro vi piacciono: vi ricordano che c’è chi coglie, accoglie e riflette il vostro modo di essere. Marte in Gemelli vi trasmette una certa dose di tensione.
(Visited 47 time, 1 visit today)
Share

Dicci la tua

Enrico Ghetti

Nato a Firenze nel marzo 1971, degli anni della formazione ciò che ricorda più volentieri è il Liceo Classico Galileo, dove ha avuto modo di conoscere molti dei suoi amici più cari, più stimolanti e più originali con cui ha coltivato negli anni varie passioni artistiche: la sua soddisfazione più grande ad oggi è stata recitare come attore protagonista in DepressOne, un paradossale spot per un farmaco prodepressivo; gli piace molto anche fare musica (suona la chitarra); verso i trent’anni ha incontrato l’astrologia e ne è rimasto profondamente affascinato. Negli ultimi anni ha scoperto che scrivendo può comunicare molto di più che parlando; comunque, se opportunamente stimolato, parla pure e, talvolta, anche di sua iniziativa.