fargoLunedì 19 settembre
Una delle trasmissioni cult degli anni passati cambia pelle. Della serie “ non ci rimane che piangere”, stasera va in onda la prima puntata de Il Grande Fratello Vip (Canale 5). Niente più sconosciuti nella casa ma… Un po’ di nomi: Valeria Marini, Pamela Prati, Laura Freddi, Elenoire Casalegno, Stefano Bettarini. Della serie “come si è involuto, con il passare del tempo, il concetto di vip”. No, i restanti nomi sono anche peggio. Speriamo in una fine del format indolore e senza troppo chiasso. Pechino Express (Rai Due) è partito bene. Interessante, più che per le vicende tragicomiche dei protagonisti, perché mostra la faccia nascosta dei paesi attraversati. A suo modo culturale e didattico.

Martedì 20 settembre
L’innovativo programma di Rai Tre Politics è evidentemente troppo innovativo. Lo share del 5,5% della prima puntata e del 3,45 nella seconda dimostra che la Rai è andata troppo avanti e che la nuova direttrice di Rai Tre è, con ogni probabilità, un genio incompreso. Di questo passo non lo vedrà più nessuno e sarà il trionfo. Della serie “cogliere la palla al balzo”, su Rai Uno prima e penultima puntata della fiction Lampedusa – Dall’orizzonte in poi. Argomento di stringente attualità, con barconi, migranti e tutto quel che segue. Ha senso? Forse no. Ma probabilmente non ha senso nemmeno che Stasera tutto è possibile faccia l’11,45% di audience. No, direttrice, non pianga. Il suo programma non è stato capito. Anzi, forse è troppo intelligente. Non faccia così, su!!

Mercoledì 21 settembre
C’è un nuovo reality su Rai 4. Si chiama Weekend con il nonno. Nonno e nipote si scambiano i ruoli per tre giorni. Siamo curiosi di vedere lo share. Che invece è già buono per Chi l’ha visto?. La Sciarelli non delude mai. Come non rimarrà deluso chi vorrà vedere per l’ennesima volta un cult su Iris in prima serata: Arancia Meccanica, un film indimenticabile, anche perché − digressione fiorentina − era uno dei più trasmessi all’Universale (chi c’era ricorda). Film cupo e violento ancora attualissimo. Ah, stasera c’è il turno infrasettimanale. Ma come di che! Del campionatooooo.

Giovedì 22 settembre
Un medico in famiglia (Rai Uno) ha ancora uno share di oltre il 15% di share. O non era un programma vecchio, datato, superato e per niente innovativo?? Su Rai Due ci era colpevolmente sfuggita la nuova serie American Gothic (colpevolmente si fa per dire, finisce a notte fonda!). Una famiglia americana scopre che forse il patriarca era un serial killer… Dopo Criminal Minds, per tenere alta la tensione. Invece se volete abbassarla fino al sonno profondo, guardatevi su Italia 1 la prima puntata del varietà “tutto da ridere” Colorado. Ospite fissa Cristina D’Avena. Ullallà ullalà ullallallà questo è il valzer del moscerino… Abbiamo detto tutto. Su TV8 un altro cult, Pulp fiction. Un classico noir e trash in cui la parola fuck è ripetuta 265 volte. A parte questo, ricordiamo anche una fascinosissima Uma Thurman.

Venerdì 23 settembre
La tempesta perfetta, prima di diventare un modo di dire abusatissimo, era un film che stasera va in onda su Iris. Molto acclamato, probabilmente anche troppo. E poi stasera su Rai 4 c’è un’accoppiata da non perdere: prima due episodi delle prime stagioni di Criminal Minds e a seguire l’ennesimo cult, Fargo. Un film assolutamente da vedere per la storia, per l’ambientazione nell’inverno desolato e gelido del nord degli USA, per la splendida prova di Frances McDormand nei panni di una poliziotta che, al settimo mese di gravidanza, risolve un intricato caso di finto rapimento. I registi poi sono due fuoriclasse, i fratelli Coen.

Sabato 24 settembre
Rai Uno continua nella sua nuova vena celebrativo-patriottica. Dopo Zucchero e Zero, stasera si festeggiano gli ottanta anni di Mogol. Quello che, per chiarire, veniva automatico insieme a Battisti. Non conosciamo i termini della festa. Probabilmente gli ospiti canteranno tutte quelle canzoni che Battisti cantava meglio di loro. Su Canale 5 va in onda la prima puntata del talent Tu si que vales. Presenta Belen Rodriguez che qualche giorno fa ha fatto una comparsata sul Red Carpet della Mostra del cinema a Venezia. Come a dire “oh, ci sono anch’io! E ho pure un programma su Canale 5!”. Ma lei, direttrice di Rai Tre, ci ha mai pensato a una passerella pubblicitaria? A proposito, su Rai Tre ritorna Ulisse con il figlio di Piero Angela. Si parla del Canada. Bello ma ben poco innovativo. Anzi, un po’ stantio.

Domenica 25 settembre
Era meglio la tv estiva. Più nuova, varia, con programmi che cambiavano tutti i giorni. Adesso tutto si ripete ciclicamente. Il lunedì Pechino. Il venerdì Conti tale e quale, il mercoledì la Sciarelli e Chi l’ha visto?, il martedì Ballarò… ah no. Scusate. Non c’è più Ballarò. Ma se faceva più ascolti di Polit… Certo, ormai era vecchio. Poco innovativo. Puzzava di muffa.

(Visited 74 time, 1 visit today)
Share

Dicci la tua

Duccio Magnelli

Lettore un po’ bulimico, non si limita a leggere qualsiasi cosa gli capiti sotto mano ma decide anche di mettersi a scrivere. Diventa così un giornalista pubblicista che scrive di calcio e si impiccia di tutto il resto. Romanzi compresi. Come i tre che (per ora) portano la sua firma.

TESTTTTTTTTT

Zerofollia

TESTTTTTTTTTT

A notte fonda