Pasticceria Piccioli – Borgo Ognissanti 118/r

Borgo Ognissanti è una strada strana, una strada con due anime.

Tutte le volte che ci passo a piedi, arrivando da piazza Goldoni, mi sembra sempre di camminare per le strade belle di Parigi, sarà forse per i bei negozi di design e antiquariato, per le gallerie d’arte o forse per i palazzi liberty che si affacciano sulla piazza.

Ma se sbuco qui da via Maso Finiguerra mi sembra di essere in un quartiere popolare di una Firenze multietnica e molto colorata ed è proprio qui che vi voglio portare questa settimana.

Nell’ultimo tratto della via si trova un piccolo sporto sulla strada con una semplice insegna con scritto Bar Pasticceria e due lanterne retrò ai lati.

Si nota appena circondato com’è da tanti altri negozi ma, credetemi, dentro è tutta un’altra storia.

La PasticceriaPiccioliè un locale stretto e lungo con i soffitti bianchi decorati a stucco, un lungo bancone di legno e una saletta da thè sul retro molto Paris Lumiere.

Qui fanno dolci che assomigliano a pacchetti regalo incartati con nastri di raso colorati e i budini sono talmente buoni che appena li mordo mi fanno tornare indietro nel tempo, ai ricordi dei bar della mia infanzia dove la pastafrolla aveva carattere e nel riso c’era sempre la scorza di limone.

Attenti, però, dovete essere mattinieri perché come tutte le prelibatezze vanno a ruba.

Se siete fortunati potrete addirittura scegliere il gusto perché ci sono: classici, con marmellata di arance e, goduria del goloso, al cioccolato fondente.

Se arrivate tardi non vi preoccupate la scelta è sempre abbondante e se siete in primavera vi potete imbattere anche in un unicum in città: il quadrato fragole e cioccolata.

Il cappuccino è molto buono, i proprietari sono veramente gentili e… c’è sempre il giornale!

 

Prezzo: cappuccino + brioche 2.20 € ottimo!

Pezzo forte: se siete amanti del caffè qui potete fare la tessera fedeltà 10 caffè a 8,50€ geniale!

(Visited 190 time, 1 visit today)
Share

Dicci la tua

Carlotta Ansaldi

Frutto dell’unione tra San Niccolo’ e la Colonna, nata per il Capodanno fiorentino vivo in Oltrarno… piu’ fiorentina di me forse c’e’ solo la bistecca.
Amo tanto gli animali, i libri, i miei tanti studenti e il mio lavoro di Archeologa per bambini ma la mia vera grande passione sono cappuccino, pasta e cronaca di Firenze rigorosamente al bar!