Il fascino delle scarpe è qualcosa a cui proprio non si può resistere. Chi, come me, ha divorato le sei stagioni di Sex and the city capirà perfettamente il culto e la devozione di Carrie Bradshaw per le sue Manolo. Ma noi siamo in Italia, anzi a Firenze, e cosa ce ne facciamo di Manolo Blahnik quando abbiamo Salvatore Ferragamo? Certo le sue scarpe non saranno proprio accessibili a tutte, ma, a chi desidera sognare un po’, consiglio vivamente la bella mostra in corso al Museo Ferragamo, dal titolo Il calzolaio prodigioso. Più del titolo è il sottotitolo ad essere illuminante: Fiabe e leggende di scarpe e calzolai. La scarpa è indubbiamente l’indumento che più spesso troviamo nelle fiabe: scarpe magiche che compiono azioni miracolose, scarpe che consentono di percorrere distanze enormi in tempi minimi, scarpe che permettono di ritrovare la donna amata scomparsa allo scoccare della mezzanotte.

Ed è da questo immaginario fiabesco che la mostra prende forma, partendo dalle “favolose” scarpe di Salvatore Ferragamo per arrivare alle opere di artisti del calibro di Mimmo Paladino, Daniel Spoerri, Rebecca Horn, Carol Rama. Ma non solo… ci sono la musica, il cinema, la letteratura: tutte le arti sono chiamate in causa e coesistono magnificamente in un allestimento assai originale ed evocativo.

“C’era una volta… un bambino di nome Salvatore Ferragamo. Era nato nel 1898, undicesimo di quattordici figli, a Bonito, un paesino vicino a Napoli con poche case, una strada principale e tanta campagna. I genitori erano contadini e la loro vita era fatta di attese e di preghiere affinché il raccolto fosse buono…”.

Una favola a lieto fine, quella di Ferragamo, che ha il pregio di farci sognare… e se ha fatto sognare una come me, che di piede ha il 41… potete andare sul sicuro!

“Il calzolaio prodigioso. Fiabe e leggende di scarpe e calzolai”, fino al 31 marzo 2014. Museo Ferragamo, 
Piazza Santa Trinita 5, 055 3562455. Orario: 10-19.30. Ingresso 6 euro. 
museoferragamo@ferragamo.com
 www.museoferragamo.it

(Visited 147 time, 1 visit today)
Share

Dicci la tua

Beatrice Guarneri

Fiorentina da sempre, amante dell’arte da sempre. Coniuga queste due peculiarità recensendo mostre per TuttaFirenze. Altrimenti potrete incontrarla per le vigne del Chianti in sella al suo fido destriero Sel o sorprenderla mentre coccola la sua tonda miciona Zazie