Definiti i test match che l’Italia del rugby dovrà andare ad affrontare, questa volta sul territorio nazionale, il prossimo novembre. Notizia che ha seguito l’immediata messa in prevendita dei biglietti visto il crescente interesse per questi eventi. Saranno comunque un ulteriore banco di prova del lavoro che Conor O’Shea sta facendo sulla nostra nazionale e sul rugby italiano.
Tutto da vedere se il miglioramento dimostrato nelle partite di giugno, anche se non abbastanza incisivo, avrà avuto continuità e se i nuovi esordienti come Federico Ruzza, al momento sotto il riflettore del rugby europeo, confermeranno il loro standard.

Sud Africa, Fiji e Argentina saranno gli avversari degli Azzurri il prossimo autunno e il 18 novembre avremo il piacere di vedere il match contro i Pumas a Firenze, all’Artemio Franchi!
Chiamato a gran voce come nuovo punto di appoggio del rugby italiano vista la posizione strategica di Firenze, fino ad arrivare ad ospitare partite del Torneo delle Sei Nazioni, lo stadio fiorentino continua a mantenere la promessa di ospitare eventi rugbystici per almeno tre anni, questo il secondo consecutivo.

Ancora troppo presto per sapere quali saranno i provvedimenti presi dagli Azzurri per affrontare il pack argentino, ricordiamoci che si tratta di una squadra saldamente posizionata al nono posto nel ranking mondiale e che, negli ultimi anni, ha fatto crescere il livello del loro gioco in maniera verticale. Nonostante tutto l’ultimo incontro, all’esordio di O’Shea in panchina, vide una partita persa dagli Azzurri di minima misura, giocata alla pari.
Da tenere d’occhio anche le altre partite, contro il Sud Africa che verrà giocata il 25 novembre a Padova. L’anno scorso abbiamo visto una meravigliosa vittoria Italiana sempre nelle mura amiche del Franchi
A finire, ma non in ordine cronologico visto che è la prima partita, sabato 11, contro le isole Fiji. L’ultimo scontro diretto dello scorso giugno ci ha visto perdere la partita di un soffio.

(Visited 297 time, 1 visit today)
Share

Dicci la tua

Alessandro Fantini

Fiorentino di terza generazione, divoratore di libri e fumetti, instancabile frequentatore di cinema e pub. Tifoso sfegatato di rugby, collezionista compulsivo, amante dei tatuaggi.
Poi ho anche dei lati positivi.