Bar Brunellesco, via degli Alfani 69r

Per chi come me ha frequentato l’università di Lettere in piazza Brunelleschi quel pezzo di Firenze rimarrà per sempre: “in Brune”.
E così molti dei locali intorno alla piazza erano da noi soprannominati con questo nomignolo come la Tipografia in Brune, la Farmacia in Brune e il Bar Brune.
Per essere sinceri una decina di anni fa di Bar Brune ce n’erano addirittura due ma dopo i cancelli davanti all’università, il nuovo ordinamento didattico e la crisi oggi ne è rimasto solo uno che da pochi giorni si è addirittura ingrandito.
Il Bar Brunellesco, infatti, ha conquistato il fondo a lui adiacente ed è finalmente diventato un bar con cucina frequentatissimo sia a colazione che a pranzo.
Prima potevi gustarti un’insalata o un panino comodamente seduto solo con il bel tempo approfittando dei tavolini all’aperto appoggiati alla Rotonda del Brunelleschi e semi nascosti da belle siepi in vaso.
Oggi, invece, anche con la pioggia torrenziale di questi giorni puoi trovare un tavolo e mangiare un primo o delle verdure leggendo uno dei tre giornali che mettono a disposizione.
La mattina il banco dei dolci è sempre ben fornito tanto che, per essere sicuri di avere abbastanza paste per tutti gli affamati studenti, qui si riforniscono da due diversi laboratori di pasticceria.
Anche il caffè c’è per tutti i gusti, infatti, oltre ai classici potete chiedere un cappuccino con latte di soia o un mocaccino con panna e cioccolato.
So per esperienza che qui si possono fare anche piccoli aperitivi di Laurea, così appena usciti dalla discussione di tesi con il vostro bel voto in pugno potete addolcirvi la bocca con pasticcini, pizzette e bollicine in un estremo giorno di felicità visto che da domani…. si diventa grandi!
Il prezzo: cappuccino+brioche 2,20€
Il pezzo forte: avendo due pasticceri a disposizione potete provare tre differenti tipi di brioche al cioccolato o due tipi di budini di riso, cosa difficile in un bar solo.

(Visited 154 time, 2 visit today)
Share

Dicci la tua

Carlotta Ansaldi

Frutto dell’unione tra San Niccolo’ e la Colonna, nata per il Capodanno fiorentino vivo in Oltrarno… piu’ fiorentina di me forse c’e’ solo la bistecca.
Amo tanto gli animali, i libri, i miei tanti studenti e il mio lavoro di Archeologa per bambini ma la mia vera grande passione sono cappuccino, pasta e cronaca di Firenze rigorosamente al bar!

TESTTTTTTTTT

PanDiVino

TESTTTTTTTTTT

Molto ma molto Bene