Finito l’impegno in nazionale di buona parte dei suoi giocatori con il Torneo delle 6 Nazioni, prima di tirare il fiato, il Benetton Rugby di Treviso è atteso sabato 25 marzo da una partita impegnativa in casa, allo stadio Monigo, contro i gallesi Ospreys, sfida valida per il Guinness Pro12. Dopodiché la franchigia veneta farà tappa a Firenze, ma non per un match.

Da lunedì 27 a mercoledì 29 marzo, il Benetton Rugby iinfatti sarà ospite della Fattoria di Maiano, struttura ricettiva delle colline fiesolane, per una tre giorni ricca di eventi. il leit motiv di questa iniziativa è il team building che prevede oltre agli allenamenti, anche escursioni, visite guidate, varie attività e incontri con i tifosi locali e non.
Secondo il parere di Antonio Pavanello, direttore sportivo dei “leoni” di Treviso un’attività del genere  è necessaria ai giocatori per ritrovare la compattezza del gruppo, l’unità della squadra, dopo un lungo periodo separati. Due mesi di 6 Nazioni non sono pochi, soprattutto quando si è in procinto di affrontare la parte finale della difficile stagione che la franchigia veneta sta affrontando.

Firenze continua a portare avanti la propria volontà di diventare polo rugbystico di importanza nazionale iniziando ad ospitare squadre di livello europeo, anche soltanto per un breve periodo di relax e allenamento: il Benetton Rugby non resterà un caso isolato, nel prossimo futuro sono attese altre novità.

Materiale fotografico di Marco Sartori

(Visited 128 time, 1 visit today)
Share

Dicci la tua

Alessandro Fantini

Fiorentino di terza generazione, divoratore di libri e fumetti, instancabile frequentatore di cinema e pub. Tifoso sfegatato di rugby, collezionista compulsivo, amante dei tatuaggi.
Poi ho anche dei lati positivi.