Ormai non manca molto: un mese o poco più. E poi via: sognare, irritarsi ed esultare, per una stagione intera, sarà di nuovo possibile. Gazzetta sotto l’ombrellone, aggiornamenti in tempo reale sul calciomercato ed estenuanti pensieri su quale schema adottare. Il campionato è pronto per essere degustato, il fantacalcio è là, apparecchiato per rovesciare le ultime amicizie rimaste.

 

La Gomez-mania è nell’aria, si respira ovunque in città. Barbieri pronti al rasoio per nuovi tagli alla Mario, maglie viola numero 33 a ruba, feroci clic sul web per scrutare la moglie Carina.

Ma c’è un settore ancora più in tilt a Firenze, un ambito stravolto dalle ultime, strabilianti, notizie di mercato. Non si parla di altro, le voci corrono, i dibattiti impazzano, tutto per un solo obiettivo: avere Mario Gomez nella propria squadra del fantacalcio.

Risparmiare sui portieri, comprare qualche gobbo in squadra, lasciare Cuadrado: c’è chi fa pretattica, sostiene che non gli interessa. E poi… bam! quando l’asta arriva a 100, interviene, ruvidamente, spacca il mercato. 150. Gomez sarà suo. Ormai tutti lo conoscono, nessuno ci casca.

Sarà un’asta dura, senza pietà. Finto moralismo, finte amicizie, finta bontà fino ai difensori. Qualche colpo sopra le righe ai centrocampisti. E chi vorrà Borja Valero, dovrà rinunciare a Mario Gomez, i soldi non basteranno. Giù colpi pesanti, giù banconote pesanti, su la tensione, fino ad arrivare al fatidico 1,2 e… 3. Gomez è tuo. Giocherai col 4-5-1. In attacco, in rosa, potrai coccolarti anche Calaiò, Tanque Silva, Larrondo, Brezzebuti e Crisantemi. Ma avrai Mario Gomez. 270 fantamilioni su 300 disponibili: che colpo Mario Gomez!

Un dipinto raffigurante l’asta del fantacalcio, nell’agosto 2005, al momento della chiamata per Toni

(Visited 357 time, 1 visit today)
Share

Dicci la tua

Paolo Serena

Paolo Serena, sociologo e giornalista, toscano doc e fiorentino mezzosangue, è un gran tifoso viola e un fan senza tempo di Riccardo Zampagna.
Ama gli spaghetti alle vongole, il caffellatte con le Gocciole e il sud-est asiatico; odia la Juve.
Diventa fan di Ultras da Tastiera