Siamo “inondati” di trasmissioni televisive sull’enogastronomia, con format differenziati che vanno dalla semplice presentazione di ricette, ai giochi e ai quiz sul mondo del cibo. Non voglio fare il critico di queste trasmissioni, avrò altre occasioni per farlo. A dire il vero, volevo parlare di “TASTE”, evento che si svolgerà a Firenze nella prima settimana di marzo ma, anche per questo evento, ho tutto il tempo necessario per presentarvelo. Vi chiederete, a questo punto, cosa abbiano in comune queste due premesse.

Una persona, Davide Paolini, conduttore della trasmissione radiofonica “il gastronauta.”, è uno degli ideatori di “TASTE”.

Non c’è trasmissione televisiva o radiofonica che possa competere con “il gastronauta” , in onda fin dal 1999 sulle onde di Radio24. È un appuntamento a cui difficilmente rinuncio, e se me lo perdo ho la possibilità di riascoltarlo in podcast.

In questa trasmissione la cultura del cibo e tutto ciò che gli ruota intorno, viene affrontato con grande professionalità e con un linguaggio fruibile da tutti. Occasione di confronto tra tradizione e innovazione, grandi produttori e piccoli coltivatori, produzione alimentare industriale e artigianale del cibo ma, soprattutto, l’incontro dell’ascoltatore con queste realtà.

Questo è ciò che fa e per questo motivo vorrei che l’ascoltaste anche voi.

La trasmissione va in onda la domenica mattina, dalle 12.00 alle 13.00.
http://www.radio24.ilsole24ore.com/programma/il-gastronauta/

Le frequenze di Radio24 sono:
http://www.radio24.ilsole24ore.com/frequenze.php?regione=toscana

Buon ascolto e fatemi sapere cosa ne pensate.

Il Gastronauta

Il Gastronauta

(Visited 195 time, 1 visit today)
Share

Dicci la tua

Stefano Poli

Nato a Prato, ma vivo a Firenze da sempre. Sommelier dal 1986, amante del buon cibo ed estimatore del buon vino. Viaggiatore singolare, proiettato alla scoperta di nuovi sapori, usanze e costumi diversi. Un piccolo aneddoto che mi riguarda: la soddisfazione di “aver pestato i piedi a Steven Spilberg durante un ricevimento a cui ero presente, come sommelier. Volete sapere qual è stata la sua reazione? Molto elegantemente, si è complimentato con me per la scelta dei vini.