Pare che i rappresentanti della L’Oréal, nell’ultimo mese, abbiano più che raddoppiato gli ordini di gel per capelli.
Brillantina is back: l’effetto Mario Gomez ha avuto un ritorno immediato sul look style dei fiorentini.

Era dai tempi dell’evoluzione estetica di Lupatelli, pelato ma con delle gran belle basette, che l’acconciatura di un calciatore non riscuoteva così tanto successo.
Neppure la mitologica mezzaluna di Ronaldo all’attaccatura dei capelli, ai mondiali del 2002, aveva avuto così tanti adepti: un tocco di classe degno delle sopracciglia a strisce di Miccoli. A volte mi chiedo come mai Kate e William non abbiano chiamato il loro Royal Baby Fabrizio, in onore all’eleganza raffinata di Miccoli.
Il revival del gel per capelli: come quando Sergio Conceição imperversava sulla fascia destra. Con Sergio Conceição il fatturato della Nivea, grazie alla sua linea gel effetto bagnato, era più che triplicato all’inizio degli anni duemila. Forse l’impomatata pesante era un segno distintivo di chi spadroneggiava su quell’out, con mirabolanti finte a far impallidire l’avversario. Come Luis Figo. O come, più sensazionalmente, Franco Semioli: Franco Semioli – per tutti Frengo – mandava in confusione gli avversari così come le ragazzine, con quella sua capigliatura impiastricciata a tendine, con una riga nel mezzo tanto larga da ricordare Cesare Maldini. Giusto per non dimenticare: le prestazioni di Franco Semioli sono costate alla Fiorentina quanto quelle di Borja Valero.

Un po’ di gel sui capelli per apparire come un divo da film: Tutti pazzi per Ratzy

(Visited 836 time, 1 visit today)
Share

Dicci la tua

Paolo Serena

Paolo Serena, sociologo e giornalista, toscano doc e fiorentino mezzosangue, è un gran tifoso viola e un fan senza tempo di Riccardo Zampagna.
Ama gli spaghetti alle vongole, il caffellatte con le Gocciole e il sud-est asiatico; odia la Juve.
Diventa fan di Ultras da Tastiera