Mercurio e Giove suggeriscono diplomazia e tatto nel parlare, tanto più che Marte vi porta al centro della scena e, in collaborazione con Urano, potrebbe mettervi a capo di una battaglia dai contenuti innovativi.
Marte vi fa arrabbiare, Venere e Saturno vi rendono quanto mai sospettosi nella vita affettiva. Il Sole vi impone prudenza e raziocinio.
Mercurio, Marte e Urano forniscono preziose sponde alle vostre iniziative artistiche e non. Cerere in Vergine vi consiglia di alimentarvi in modo più regolare.
Giove e Venere agevolano il manifestarsi di sentimenti nuovi e intensi verso persone che possono accrescere la vostra felicità. Plutone pone pesanti dubbi sulla veridicità di tutto questo.
Venere, Marte e Saturno iniettano in voi molto eros, e con esso anche il rischio di un tradimento, di quelli che non si dimenticano.
Il Sole vi vuole padroni dell’organizzazione della vita quotidiana in tutti i suoi dettagli. Venere può ispirarvi sentimenti ed amori che vi invitano a uscire dalla vostra consueta prudenza.
Giove vi porta a rintanarvi in casa, a chiudervi nel ristretto circolo di amici di provata fiducia. I problemi vi assillano e mantenere l’equilibrio non sarà facile.
Continua il periodo di passioni tumultuose e sentimenti anche troppo potenti: dovreste cercare di porvi dei limiti, affidandovi a qualcuno che vi conosce a fondo.
Marte e Urano possono spingervi a realizzare nuovi record sportivi. Il Sole in Vergine vi ricorda che anche voi dovete curare i dettagli.
Sole, Plutone e Urano premono per l’azione concreta e determinata, ma Giove e Mercurio vi ripetono che non potete prescindere dal consenso di chi vi sta intorno.
Marte continua a reclamarvi al centro dell’attenzione, vi vuole energici e coraggiosi come non mai. C’è poi una Venere pungente che mette in crisi la vostra freddezza.
Venere e Giove potrebbero portare alla luce nuovi amori belli e importanti. Col Sole opposto resta da vedere se sono praticabili.
(Visited 50 time, 1 visit today)
Share

Dicci la tua

Enrico Ghetti

Nato a Firenze nel marzo 1971, degli anni della formazione ciò che ricorda più volentieri è il Liceo Classico Galileo, dove ha avuto modo di conoscere molti dei suoi amici più cari, più stimolanti e più originali con cui ha coltivato negli anni varie passioni artistiche: la sua soddisfazione più grande ad oggi è stata recitare come attore protagonista in DepressOne, un paradossale spot per un farmaco prodepressivo; gli piace molto anche fare musica (suona la chitarra); verso i trent’anni ha incontrato l’astrologia e ne è rimasto profondamente affascinato. Negli ultimi anni ha scoperto che scrivendo può comunicare molto di più che parlando; comunque, se opportunamente stimolato, parla pure e, talvolta, anche di sua iniziativa.