I Medicei affrontano il Viadana nel match pre campionato. Foto di Bess Melendez

Ultima partita dell’anno e ultima del girone di andata del campionato di Eccellenza 2017/2018. Anche se leggermente distratti dalle sempre più insistenti voci della formazione della Lega di Eccellenza, con tutte le complicazioni che ne seguiranno, e dalle più imminenti vacanze natalizie, i ragazzi di Pasquale Presutti hanno affrontato una delle squadre più quotate del gruppo.

Il rugby Viadana, fondato nel 1970, è stato una delle semi finaliste dello scorso campionato, presente in Continental Shield e, cosa non da meno, squadra e società base della prima franchigia federale, gli Aironi. Insomma una delle squadre che ha la maggiore tradizione e organizzazione nel massimo campionato italiano.
Basta vedere il loro stadio, il Luigi Zaffanella, quasi a standard europeo, o della club house  e l’alto numero di tifosi presenti nonostante la gelida temperatura per rimanere semplicemente a bocca aperta, dopotutto noi arriviamo da una realtà, la serie A, che ha ben altre possibilità e aspettative.

Decisi a non farsi del tutto suggestionare dalla situazione, i Medicei sferrano un ottimo gioco per i primi 30 minuti della partita arginando i nero gialli e fermando il punteggio a 0-0. Un calo di attenzione dei bianco rosso argento e ne approfitta il Viadana che supera la linea di meta per ben tre volte nel primo tempo. Solo il piede di Dan Newton tiene accorcia le distanze.
Medicei poco presenti anche nel secondo tempo, i Leoni neri hanno tirato fuori gli artigli e non dà tregua a i fiorentini che trovano nuovamente la rotta con il cartellino giallo dato all’ex mediceo Menon che ha portato alla prima meta tecnica fiorentina.
Altri vari tentativi di recuperare la partita ma il Viadana riesce sempre a rompere il gioco degli ospiti finché Boccardo non riesce nell’impresa all’80° minuto. La partita finisce per 30-20 e regala una possibilità al Viadana di agganciare il quarto posto in classifica meta, invece, dei Medicei.

La prossima partita sarà un altro difficile scoglio per i Medicei, il 6 gennaio saranno ospitati dal Calvisano, altra squadra di grande tradizione. Per vedere i nostri colori a Firenze dovremo aspettare il 13 dove affronteranno il Lafert San Donà.

(Visited 100 time, 1 visit today)
Share

Dicci la tua

Alessandro Fantini

Fiorentino di terza generazione, divoratore di libri e fumetti, instancabile frequentatore di cinema e pub. Tifoso sfegatato di rugby, collezionista compulsivo, amante dei tatuaggi.
Poi ho anche dei lati positivi.