Il cielo di questa settimana si presenta piuttosto movimentato: Mercurio esce finalmente dalle acque profonde e agitate dei Pesci per entrare in Ariete (dove ancora per poco si trovano anche Sole e Marte): segno in cui porterà un alto grado di reattività, un rinnovato dinamismo e scambi vivaci di battute, pane al pane e vino al vino; quindi muoversi, scattare verso la propria meta quotidiana nel traffico cittadino! Verso il fine-settimana, poi, il pianeta rapido per eccellenza, congiungendosi a Urano, porterà qualche sorpresa, altra frenesia e una comunicazione molto nervosa. Giove sta passando proprio al centro dei Gemelli, stimolando ulteriormente la mobilità e i contatti di ogni tipo.

Uno potrebbe dire: ma non ci farà male tutta questa energia? Calma. Ci sono altri movimenti planetari a modificare il quadro: all’inizio della settimana Venere entra in Toro, verso la fine vi entrano anche Sole e Marte. Questo segno suggerisce di rallentare il ritmo, riflettere, rilassarsi, soddisfare le proprie esigenze fisiche di base, agire con calma e ordine; concedersi il tempo di osservare il rifiorire della natura e di sentirne gli odori. Il Toro porta anche la necessità di provvedere all’aspetto economico della vita quotidiana: si parla di denaro, ma mi sa che non occorre AstroloGhetti per accorgersene.

(Visited 52 time, 1 visit today)
Share

Dicci la tua

Enrico Ghetti

Nato a Firenze nel marzo 1971, degli anni della formazione ciò che ricorda più volentieri è il Liceo Classico Galileo, dove ha avuto modo di conoscere molti dei suoi amici più cari, più stimolanti e più originali con cui ha coltivato negli anni varie passioni artistiche: la sua soddisfazione più grande ad oggi è stata recitare come attore protagonista in DepressOne, un paradossale spot per un farmaco prodepressivo; gli piace molto anche fare musica (suona la chitarra); verso i trent’anni ha incontrato l’astrologia e ne è rimasto profondamente affascinato. Negli ultimi anni ha scoperto che scrivendo può comunicare molto di più che parlando; comunque, se opportunamente stimolato, parla pure e, talvolta, anche di sua iniziativa.