Il bisonte è un animale che corre libero nelle sterminate praterie americane. Ma per noi fiorentini appassionati di sport − e non di solo calcio… − è anche e soprattutto una bellissima squadra femminile di pallavolo che da San Casciano e dalla A2 è approdata nelle regali stanze del campionato maggiore, quello di A1. Il volley italiano è uno sport molto particolare, in cui, sia al maschile sia al femminile, sono le periferie del paese a dettare legge. Le grandi città sembrano snobbarlo. Basti pensare che il titolo maschile è stato vinto da Macerata (in finale con Perugia) e quello femminile da Piacenza (in finale con Busto Arsizio). In serie A2 i centri di potere sono ancora più mignon. La semifinale dei playoff San Casciano l’ha giocata con Scandicci e la finale con Monza. A febbraio il Bisonte (il nome completo è “Bisonte Azzurra Volley San Casciano”) aveva vinto la coppa Italia di categoria contro Montichiari (alzi la mano chi sa dov’è senza guardare la cartina!). E sembrava aver raggiunto il top del top, anche perché aveva battuto la squadra che poi sarebbe approdata direttamente in A1 vincendo il campionato. Ma siccome l’appetito vien mangiando, e alla fame non c’è mai limite, perché non provare la missione impossibile, il grande salto?

Chi conosce le dimensioni di San Casciano sa quale fantastica impresa le ragazze abbiano compiuto. Qualcuno sicuramente obbietterà che non siamo a Firenze. Ma siccome noi fiorentini siamo un po’ egoisti e presuntuosi, ci prendiamo questo paesino civettuolo a cui si accede dalla superstrada − o, molto più poeticamente, dalla gloriosa Cassia − e lo inglobiamo, per una volta, nel territorio della nostra città. Non ce ne vogliano, gli abitanti di San Casciano, le ragazze del volley, la società e il presidente, ma ci uniamo, con il dovuto rispetto, ai festeggiamenti. Se poi il prossimo anno ci sarà bisogno di un posto dove giocare, crediamo che nessuno negherà a questa piccola-grande società l’ospitalità al Mandela. Per noi fiorentini sarebbe un ritorno a un passato lontanissimo e glorioso, quello degli scudetti della gloriosa Ruini. Scorrerà qualche lacrimuccia, ma non mancherà il tifo sfegatato per le ragazze del Bisonte Azzurra Volley.

P.S. in calce a questo articolo, e comunque sempre non di calcio si parla, non possiamo non spendere un’altra lacrimuccia per un’altra vecchia gloria fiorentina: il cinema Universale. Che verrà trasformato in appartamenti. I più “anziani” sanno di quale luogo incredibile e storico stiamo parlando. Meglio sarebbe stato raderlo al suolo e preservarne il ricordo…

(Visited 86 time, 1 visit today)
Share

Dicci la tua

Duccio Magnelli

Lettore un po’ bulimico, non si limita a leggere qualsiasi cosa gli capiti sotto mano ma decide anche di mettersi a scrivere. Diventa così un giornalista pubblicista che scrive di calcio e si impiccia di tutto il resto. Romanzi compresi. Come i tre che (per ora) portano la sua firma.

TESTTTTTTTTT

S.O.S. canottieri

TESTTTTTTTTTT

Fritto misto