Venere favorisce ancora le vostre scorribande sentimentali. Lilith può indicare una preoccupazione familiare o domestica.
Sole, Mercurio e Saturno opposti; Marte vi sprona ad alzarvi e a darvi da fare. C’è una nuova fase di tensione, occorre raccogliere tutte le energie per ottenere risultati concreti.
Marte vi fa litigare più del solito, con Venere favoleggiate di nuovi viaggi. E Cerere vi ricorda di essere più regolari nei pasti.
Il cielo gioca a vostro favore, vi aiuta a tirare fuori coraggio, grinta e determinazione in faccende in cui occorre anche la sensibilità che voi per altro avete.
Venere vi sorride e vi invita dappertutto, vi porta all’esibizionismo in campo affettivo. Ma i pianeti in Scorpione segnalano possibili trappole e tradimenti.
Marte nel vostro segno vi rende grintosi nell’affrontare la vita quotidiana. Altri pianeti vi infondono più determinazione per raggiungere i vostri scopi.
Giove e Lilith vi suggeriscono di eclissarvi o, cosa insolita per voi, di manifestare i vostri stati d’animo in modo dirompente. Venere è ben disposta ad accogliere le vostre esternazioni.
Sole, Mercurio e Saturno sono nel vostro segno e vi guardate intorno sempre più sospettosi; non esagerate con la dietrologia. Giove riesce, comunque, a farvi sorridere.
Venere è ancora nel vostro segno: può dare ancora buone cose nella sfera affettiva. Ma altri pianeti vi costringono ad occuparvi di problemi quotidiani e familiari.
Lilith opposta può costringere anche voi a prestare ascolto all’altalenarsi dei vostri umori. Comunque altri pianeti vi mantengono determinati e concreti come sempre.
Tre pianeti in Scorpione vi premono, vi opprimono e vi comprimono, minacciando la vostra libertà. Venere, però, può essere una via di fuga e di svago.
Giove vi sta facendo riscoprire voi stessi. Venere vi rende più espansivi del solito. Marte vi impone di passare dall’idea astratta all’azione concreta e insistente.
(Visited 97 time, 1 visit today)
Share

Dicci la tua

Enrico Ghetti

Nato a Firenze nel marzo 1971, degli anni della formazione ciò che ricorda più volentieri è il Liceo Classico Galileo, dove ha avuto modo di conoscere molti dei suoi amici più cari, più stimolanti e più originali con cui ha coltivato negli anni varie passioni artistiche: la sua soddisfazione più grande ad oggi è stata recitare come attore protagonista in DepressOne, un paradossale spot per un farmaco prodepressivo; gli piace molto anche fare musica (suona la chitarra); verso i trent’anni ha incontrato l’astrologia e ne è rimasto profondamente affascinato. Negli ultimi anni ha scoperto che scrivendo può comunicare molto di più che parlando; comunque, se opportunamente stimolato, parla pure e, talvolta, anche di sua iniziativa.