Articolo di Lorenzo Nencioni

In inglese si definisce “critical mass”. È un fenomeno nato in America nei primi anni novanta quando nelle grandi metropoli, congestionate dal traffico automobilistico, utilizzatori abituali di biciclette cominciarono a darsi appuntamento, con delle “coincidenze organizzate”, per percorrere in gruppo compatto le strade bloccando, o meglio rallentando, il “normale” flusso del traffico con lo scopo di sensibilizzare l’opinione pubblica sull’uso della bicicletta.

Di recente ho cominciato a pedalare anche io per spostarmi nel quotidiano, abbandonando quasi del tutto i mezzi a motore e i servizi pubblici. Con stupore, ho scoperto che i pochi svantaggi della bicicletta sono ampiamente ripagati dai tanti vantaggi. Niente è impossibile con questo mezzo in una città.

Firenze, tutto sommato, è adatta ai cicli: è pianeggiante, di piccole dimensioni e con un discreto numero di piste dedicate. È così che ho conosciuto il Critical Mass Firenze (http://criticalmassfirenze.blogspot.it/) e, dopo avervi partecipato alla fine di Novembre, penso di non poter fare più a meno dell’energia che la massa pedalante trasmette.

Spero di vedere tante persone, in sella ad una bici, ogni ultimo giovedì del mese alle ore 18:31 in Piazza Santissima Annunziata.

(Visited 70 time, 1 visit today)
Share

Dicci la tua

TESTTTTTTTTTT

L’attesa