La Nuova Concezione di un Ostacolo sarà presentata dal suo autore Janos Mark Szakolczai Sabato 6 Aprile, presso la Sala Conferenze; ore 17 e 30. Alla presentazione saranno presenti oltre all’autore gli editori del romanzo Ciro Marino e Guglielmo Gerlormini, della casa editrice Ad Est dell’Equatore.
Lo scrittore Andrea Ulivi, vice direttore dell’Istituto Andrej Tarkovskij  introdurrà il romanzo, insieme al signor Giuseppe Mascambruno, ex direttore del quotidiano La Nazione, e l’economista Salvatore Canu.
Bernardo Gori, giovane musicista sperimentale fiorentino, suonerà musiche d’accompagnamento originali.

Il romanzo fantascientifico, primo ambientato a Firenze e da cui ha ricevuto il patrocinio, inizia con un boato: il mercenario Tryfoll Ghyle sente il boato di uno sparo, come il via di una gara olimpica, e da quell’attimo comincia una corsa a ostacoli: un amico in una pozza sangue; un presunto caso di contrabbando idrico da risolvere; gli occhi di una ragazza a cui non riuscirà a resistere; le fiamme, i tradimenti, le vendette. La sua corsa continuerà scolando cocktail e cibandosi di sigarette, trascinato dalla responsabilità e dal mistero, in una Firenze preziosa e primaverile. Tryfoll Ghyle arriverà così fino alla resa dei conti, e a puntare l’ultimo e altissimo ostacolo e a balzare, certo di schiantarsi, ma di non potersi fermare a mezz’aria.
Di origini Ungheresi, Janos Mark Szakolczai nasce a Londra il 19 Aprile 1990. Dopo essersi trasferito a Firenze fino alla fine dell’adolescenza, va a studiare a Cork, Irlanda dove si è da poco laureato in filosofia e sociologia.

(Visited 55 time, 2 visit today)
Share

Dicci la tua