Che fatica cucinare d’estate e per certi versi anche mangiare. Quello che mi attira di più in questo periodo di calura sono le verdure fresche e la frutta. Per gli adulti di norma è così, ma per chi ha bambini piccoli il discorso cambia. La pasta è sicuramente la pietanza che preferiscono, ma le patate fritte sono al secondo posto come piatto prelibato e non solo per loro. Certo non sono qui per proporvi la ricetta delle patate fritte, tutti le sanno fare ed ognuno ha le proprie preferenze nel farle: chi nell’olio ci mette l’aglio, o il ramerino, chi le cuoce in poco olio o viceversa in molto, chi usa olio di semi e chi invece assolutamente extra vergine, chi usa padelle basse, chi pentolini piccoli e alti. Vorrei invece proporvi delle finte patate fritte, gli assomigliano molto, ma non lo sono e può essere un modo molto gustoso di proporre ai bambini un piatto di verdure

Tocchetti fritti di melanzane

Melanzane oblunghe 2
Olio extravergine q.b.
Farina 00 q.b.
Sale q.b.

Tagliatele le melanzane a fette alte almeno due centimetri (se preferite le potete sbucciare), così affettate disponetele in uno scolapaste, cospargendole di sale grosso. In questo modo faciliteremo l’eliminazione del liquido che provoca il sapore amarognolo.

Fate riposare per almeno un’ora, un’ora e mezza, poi lavatele e asciugatele.
Tagliatele a tocchettini abbastanza grandi di due centimetri per due e infarinateli.
Preparate una padella abbastanza larga e nel fondo metteteci un filo d’olio extravergine di oliva.
(In questo caso ho aggiunto in padella insieme all’olio, dell’aglio e del trito di ramerino salvia e alloro)
Mettete i tocchetti di melanzane e cuocetele a fuoco alto, rigiratele o saltatele piuttosto frequentemente per alcuni minuti per dare il tempo alle melanzane di formare una crosta croccante, poi abbassate il fuoco e finite di cuocere.
Quando andrete a toglierle posandole su della carta assorbente per eliminare il poco olio usato, avrete ottenuto delle belle melanzane croccanti fuori e morbide dentro.

Il mio consiglio è di servirle mescolate con delle patate fritte…

Fatemi sapere se hanno o meno avuto successo…

Patate fritte? No melanzane

Patate fritte? No melanzane

(Visited 503 time, 1 visit today)
Share

Dicci la tua

Stefano Poli

Nato a Prato, ma vivo a Firenze da sempre. Sommelier dal 1986, amante del buon cibo ed estimatore del buon vino. Viaggiatore singolare, proiettato alla scoperta di nuovi sapori, usanze e costumi diversi. Un piccolo aneddoto che mi riguarda: la soddisfazione di “aver pestato i piedi a Steven Spilberg durante un ricevimento a cui ero presente, come sommelier. Volete sapere qual è stata la sua reazione? Molto elegantemente, si è complimentato con me per la scelta dei vini.