La faccina furba inganna: anche al (mio) piccolo de Medici fa caldo un assurdo!!! E qualcuno gli tolga quel coltrone, per favore! Che mi fa sudare solo a guardarlo.
Ci siete mai stati? Al Museo dei Ragazzi, dico.
Beh, se non l’avete fatto: peggio per voi, non c’è più!
Ma noo… Tranquilli: c’è ancora! Ha solo cambiato nome.
Il Museo dei Ragazzi di Palazzo Vecchio è diventato Mus.E e continua ad offrire tantissime attività, per i bambini – ma non solo – per scoprire le bellezze e la storia della nostra città.
Noi ci siamo stati: una giornata incredibile!
Era la nostra prima volta a Palazzo Vecchio da turisti.
È stato come fare un salto indietro nel tempo. Siamo tornati alla Firenze delle Signorie e ci siamo divertiti un sacco! Ognuno a suo modo: Giovanni che scalpitava, perché di star fermo sul passeggino proprio non ne voleva sapere. Pietro che seguiva la guida passo passo, a bocca aperta e orecchie spalancate per non perdersi neppure mezza parola. E Tommi – che è il fondista di casa – che ha corso quasi ininterrottamente per tutta la visita: avanti e indietro, in girotondo, a destra, poi a sinistra, poi si avvicinava di nuovo alla guida perché – in fondo sì, interessava anche a lui…
S’è fermato solo quando ha sentito parlare di un passaggio segreto. Ha inchiodato! E da un momento all’altro siamo spariti tutti dietro a quella che pareva l’anta di un armadio. Puff!
Dove siamo andati?! Eh no, è un segreto!!
Liberatevi un pomeriggio e portateci i vostri bambini. Vale la pena. E pure un po’ di caldo!!

Tutte le attività dell’Associazione Mus.E le trovate sul sito www.musefirenze.it

 

(Visited 97 time, 1 visit today)
Share

Dicci la tua

Francesca Falagiani

Fiorentina d’importazione. Sono mamma – a tempo quasi pieno – di tre piccirulli. La mia vita è piena e rumorosa. Un po’ un caos! Dicono di me che sono una persona solare e positiva. Sicuramente: sorrido, spesso. Sono laureata in Media e Giornalismo, sto studiando per diventare maestra. E cerco di barcamenarmi tra mille cose, come tutte le mamme. E poi c’è il mio blog SmartMommy (http://www.smartmommy.it/). Per raccontare tutto il bello dell’essere mamma. Il bello anche nella fatica, nell’esaurimento, nello sconforto. Che ci sono – è innegabile – ma sono una parte. Per raccontare che si può fare. E lo si può fare divertendosi.