raitrelogoLunedì 27 giugno
Chiudono con il botto gli ottavi di finale degli Europei. Il botto sarebbe Italia-Spagna alle 18.00. Ora invereconda per molti. Da segnalare che le quattro squadre Brexit giocano, o hanno giocato, alle ventuno oppure di sabato o di domenica. Sono usciti e li premiamo pure? E quelli che restano li facciamo giocare di lunedì pomeriggio? Dopo il botto il botticino: Islanda-Inghilterra alle 21 (appunto). Indovinate per chi tifiamo?

Martedì 28 giugno
Abbiamo visto qualche fotogramma di Coppie in attesa. Se l’idea è quella di aumentare la natalità, mostrare il travaglio in sala parto − con tutte le sue sofferenze, le smorfie di dolore, le lacrime non di commozione − potrebbe non essere vincente. Anche se in tempi idioti come questo tutto fa spettacolo. Ballarò su Rai Tre è ai titoli di coda. Si estingue perché il tempo dei talk “è finito” (così ha detto il nuovo direttore della rete). Il nuovo progetto è quello di un “format molto più compatto, 90 minuti, il formato giusto per ricominciare con un prodotto che parta dalle immagini…”. Che sia una partita di calcio? Su Canale 5 prima puntata del reality Temptation Island. Coppie già in crisi messe alla prova da tentatori e tentatrici. Sulla Rai sono in attesa, qui… mah.

Mercoledì 29 giugno
Grosse novità anche per Chi l’ha visto? Dal prossimo anno avrà una striscia quotidiana alle 12.25, per 25 minuti. Troppo? Può darsi, si rischia l’inflazione. Ma il direttore sembra molto sicuro di sé. Ha detto che l’età media di chi vede Rai Tre è 60 anni: “Se non innoviamo in tempo non so che fine faremo…”. Parla bene, lei che di anni ne ha solo… 55! Comunque, stasera su Rai Uno c’è la replica di Stanotte al museo egizio con il figlio giovane (54) di Piero Angela (già, Rai Uno la vedono i ragazzi…) Ah, la Sciarelli di anni ne ha 57… innovazione, innovazione…

Giovedì 30 giugno
Stasera cominciano i quarti di finale degli Europei. Polonia-Portogallo. Magari non proprio una sciccheria, però quattro serate e quattro partite tutte su Rai Uno. Alla faccia di Sky! Su Rai Tre serata conclusiva di Amore criminale, presenta Barbara De Rossi (55). Su Rai Due, il quarto episodio di Jane the Virgin, una telenovela che racconta la storia di una giovane illibata che si ritrova incinta per un errore medico. Non vi interessa? Non interessa a nessuno visti gli ascolti. Eppure la protagonista ha 31 anni. Molto più coinvolgente su La7 Le verità nascoste con Harrison Ford (74) e Michelle Pfeifer (58). Già, ma La 7 non è la Rai. E non la vede quasi nessuno. Innovazione… innovazione…

Venerdì 1 luglio
Quarti di finale su Rai Uno ancora alla faccia di Sky. Su Rai Due il film L’uomo che sussurrava ai cavalli con Robert Redford (78??? O mamma mia… ah no, non è Rai Tre). Su La7 Crozza nel paese delle meraviglie-best. Voci di corridoio dicono che il direttore abbia provato in tutti i modi a portarlo in Rai ma lui abbia scelto Discovery. Caro direttore, ma il suo sex appeal che fine ha fatto? È andata al colloquio con le ballerine invece che con il suo solito tacco 12? Su Rai 4 seconda stagione della serie tv Ray Donovan il faccendiere che risolve i problemi dei vip. Sesto episodio titolo “Viagra”. No direttore, no… aiuto!!!!! Rai 4 ha bisogno di lei!

Sabato 2 luglio
Fazio (52) e la Littizzetto (ri-52) il prossimo anno ci saranno solo la domenica con Che tempo fa. Tre ore di programma. Ma non si era detto che il format giusto era di 90 minuti? Ah per i talk… e poi loro sono giovani… In compenso la prossima stagione il sabato sarà in prima serata Massimo Gramellini (56) giornalista e innovativo scrittore! Su Rai Tre stasera James Bond Missione Goldfinger con Sean Connery (85?? Direttooore…). Mentre su Rai Uno continuano i quarti di finale, Iris manda in onda la coppia Sordi-Vitti con Io so che tu sai che io so. Grandi! Due (vecchi) fenomeni!

Domenica 3 luglio
Dreams Road su Rai Uno alle 9.05 ci porta in giro in moto attraverso l’America affascinante dei parchi e dei canyon. Il prossimo anno Report andrà in onda il lunedì perché così, dice il direttore, “c’è ciccia per due importanti prime serate”. Va bene che la Gabanelli e Fazio sono magri, però detto così… ah, ci eravamo dimenticati. Gabanelli (62). Che si fa?

(Visited 99 time, 1 visit today)
Share

Dicci la tua

Duccio Magnelli

Lettore un po’ bulimico, non si limita a leggere qualsiasi cosa gli capiti sotto mano ma decide anche di mettersi a scrivere. Diventa così un giornalista pubblicista che scrive di calcio e si impiccia di tutto il resto. Romanzi compresi. Come i tre che (per ora) portano la sua firma.