AirWheel_Q1_9_Innamorato della bicicletta fin dall’età di tre anni, quando in piazza Santa Croce, a Firenze, rincorrevo i piccioni con la mia “Graziella della Bianchi”. Le due ruote in movimento sono sempre state la mia passione, ma non avevo mai scoperto fino ad oggi, cosa vuol dire andare con una sola ruota.
Si chiama Airwhell, è un veicolo di trasporto personale che utilizza una stabilizzazione a giroscopio e controllo d’assetto per rimanere in piedi sulla sua ruota, senza altri supporti. È molto simile al Segway, ma con una differenza cruciale. Invece di avere una piattaforma tra due ruote controllate da una maniglia a cui aggrapparsi, la AirWheel ha due poggia piedi adiacenti all’unica ruota centrale. È molto meno stabile e non si può semplicemente stare fermo su di esso, e come diceva Albert Eistein bisogna continuare a muoversi per rimanere in equilibrio. L’ho provato e la sensazione è stata quella di stare sopra una nuvola, proprio come quella del cartone animato “Dragon Ball”. Dopo i primi minuti per stabilizzarsi, si percepisce il proprio corpo in modo diverso, come un vero timone di una nave. Stare sopra l’Airwheel è un po’ come fare yoga in movimento, si fluttua in aria e il mondo intorno diventa più bello. Quando si mette l’intenzione di andare in avanti ,contemporaneamente il corpo sposta il baricentro in avanti ,così questa ruota elettrica si muove. Per fermarsi si sposta di pochi centimetri il corpo all’indietro. Le mani restano libere di fare altro. Il mezzo è elettrico e raggiunge una velocità di 16 km orari con un’autonomia di circa 60 km. Il prezzo si aggira dai 700 ai 1000 euro, forse ancora non alla portata di tutti. Cosa aggiungere… Lo voglio subito….

(Visited 90 time, 1 visit today)
Share

Dicci la tua