Domani (venerdì 3 novembre), presso l’Aula Magna del Centro Tecnico Federale di Coverciano (inizio ore 21, ingresso gratuito), si terrà la presentazione del libro ‘Sergio Brio – L’ultimo 5topper’.

Un’opera che, attraverso gli occhi e le parole dello stesso autore e protagonista, ripercorre tutta la carriera di Brio: dai primi passi nel Lecce all’esperienza con la Pistoiese, fino all’avventura con la Juventus che ne ha segnato la carriera. Sedici anni in bianconero – tredici da stopper e tre da assistente di Giovanni Trapattoni – raccontati da un uomo vincente, ma con l’entusiasmo e l’umiltà tipici del suo carattere.

I ricordi si inseguono tra le pagine, dalle lezioni di Attilio Adamo – con le riflessioni sull’attuale momento vissuto dai settori giovanili – ai consensi e alle critiche; il morso del cane all’Olimpico, la delusione di Atene e la storica rivalità tra Juventus e Roma.

Un continuo di emozioni che ripercorre i momenti più intensi della sua carriera: la felicità della Coppa Intercontinentale alzata a Tokyo, ma anche la ferita ancora aperta della tragedia dell’Heysel.

Un’opera in cui Brio racconta molti aneddoti – spesso relativi agli attaccanti più famosi che ha incontrato da avversario – ed in cui si sofferma anche sulla sua avventura a bordo campo, da allenatore.

L’evento è organizzato dalla Fondazione Museo del Calcio in collaborazione con la casa editrice Graus Editore.

Alla presentazione (ingresso dal Centro Tecnico Federale – Via Gabriele D’Annunzio 138, a Firenze) saranno presenti lo stesso Sergio Brio e la co-autrice, Luigia Casertano.

(Visited 140 time, 1 visit today)
Share

Dicci la tua