Palazzina_reale_delle_cascine,_cortile_01Molte sono le storie incomplete e misteriose che gravitano attorno al Parco delle Cascine, e tra tutte merita una menzione quella del ristorante Doney. Di quello che è certo stato un luogo d’incontro storico sono infatti oggi arrivate a noi poche e confuse informazioni. Sappiamo che il Caffè Ristorante Doney, come veniva conosciuto al tempo, si trovava nel cortile della Palazzina Reale delle Cascine. Tale struttura, situata nel Piazzale delle Cascine e dal 1936 sede della Scuola di Agraria dell’Università di Firenze (prima Facoltà di Scienze Agrarie e Forestali), fu fatta costruire come edificio residenziale dal Granduca Pietro Leopoldo di Lorena nel 1765, dopo la trasformazione delle Cascine medicee in parco pubblico. I lavori furono ultimati nel 1791, ma già dall’Ottocento una parte dell’edificio venne affittata a Giacomo Thompson, italo-inglese genero di Gasparo Doney, il nobile e ufficiale francese che nel 1823 aveva aperto il Gran Caffè Doney, rinomata sala da thé e pasticceria in via Tornabuoni, che aveva cavalcato l’onda conscio della moda della cucina francese diffusa a Firenze in quel periodo. Thompson si fece ispirare dal suocero e fece costruire all’interno nel cortile sul retro della Palazzina una moderna copertura di vetro e ferro, tutt’oggi visibile, per ospitare il salone principale del ristorante che prenderà il nome di Caffè Ristorante Doney; scelse presumibilmente lo scenario delle Cascine poiché all’epoca la nobiltà fiorentina era solita fare lì “lo struscio”. Se certe sono le informazioni riguardanti l’apertura del locale, meno chiara è la sua storia successiva: il ristorante fu un luogo di classe, il principale di Firenze. Se la mattina presto alcune testimonianze sostengono che vi si fermassero le donne del contado dirette al Mercato Centrale per prendere il caffellatte col “semel” imburrato (panino tondo e leggero da inzuppare, tipica tradizione toscana), durante la giornata e alla sera esso fu un punto di incontro dell’alta società fiorentina. La fortuna del locale durerà fino al nuovo secolo, quando il ristorante delle Cascine chiuderà: il locale di via Tornabuoni invece sarà teatro di scontri tra gli inglesi e i fascisti in occasione dell’attacco all’Etiopia, oltre che scenario di un incontro privato tra Mussolini e la scrittrice britannica Violet Trefusis; chiuderà definitivamente anch’esso nel 1986.

1796722_10201688850879810_1446073692_o
(Visited 854 time, 2 visit today)
Share

Dicci la tua