Partita di esordio per i Medicei del nuovo corso, lo scorso 10 ottobre, dopo una astinenza di ben 8 mesi di rugby giocato, con sulle spalle una sagace decisione di un passo in dietro da quello che è diventato il Top10 alla Serie A nella speranza di tornare presto nella massima serie.
Una squadra nuova, ancora mancante di pezzi da novanta come Rodwell e De Marchi che devono tornare in formazione, e sotto la guida del nuovo allenatore Peppe Sorrentino ha iniziato a scaldare i motori giocando la prima amichevole contro il Rugby Napoli Afragola.

Partita vinta dai bianco rosso argento per 19-5 che ha dato allo staff tecnico mediceo spunti su cui far lavorare la squadra in questo periodo di preparazione al campionato. Su tutti è stata notata la touche come tallone di Achille della formazione fiorentina ma ciò non deve sminuire la prova effettuata nella partita. Una bella vittoria, dicevamo, di quelle che danno morale a una nuova formazione che ancora non sta giocando al massimo della sua potenzialità.

Giovani interessanti hanno modo adesso di farsi notare, e giocare con veterani di altra caratura, come l’ala Cervellati autore di due mete, tanto entusiasmo in campo che fortunatamente è stato ben convogliato visto che la squadra non ha troppo accusato il lungo periodo di riposo forzato grazie anche al grosso lavoro di preparazione muscolare.

I Medicei stanno tornando, insomma, ma vedere l’impianto Padovani chiuso al pubblico, con accesso soltanto a un ristretto numero di giornalisti e fotografi sottoposti a tutti i controlli del caso e costretti a stare soltanto sulle tribune ben distanziati tra loro, fa stringere il cuore.

I protocolli per prevenire il contagio sono fondamentali, lo capiamo tutti o quasi, ma non poter gioire a pieno della festa di una partita di rugby è una pillola molto amara da buttare giù.

Materiale fotografico di Donatella Bernini 

(Visited 149 time, 3 visit today)
Share

Dicci la tua

Alessandro Fantini

Fiorentino di terza generazione, divoratore di libri e fumetti, instancabile frequentatore di cinema e pub. Tifoso sfegatato di rugby, collezionista compulsivo, amante dei tatuaggi.
Poi ho anche dei lati positivi.