Lunedì 5 giugno
Forse non sapete che su Canale 5 alle 14.45 va in onda la nuova stagione della telenovela turca Cherry Season. Ve lo diciamo noi. Su Rai Uno prima serata del Wind Music Awards, evento che premia la musica italiana. Presentano gli immancabili e immarcescibili Carlo Conti e Vanessa Incontrada. Un anno e due giorni fa se ne andava Cassius Clay. Iris lo ricorda con Alì, la sua biografia con Willy Smith. Si può vedere. Ultima serata di Report, che orfano della Gabbanelli ha fatto un po’ fatica. Certi programmi non vivono di luce propria ma di quella di chi li conduce. Su TV8 alle 21.15 Lo hobbit-Un viaggio inaspettato. Per appassionati di signori e anelli…

Martedì 6 giugno
Seconda serata del Wind Music Awards. Conducono gli stessi di ieri. #CartaBianca impenna gli ascolti e raggiunge uno share del 6,86%. La Berlinguer ha chiesto l’aumento. Su Rai Due i primi tre episodi di MacGyver, una serie televisiva americana che ha origine degli anni ’80. Si tratta di un reebot, una sorta di riscrittura dell’originale, in onda in USA dal 2016. Nella povertà assoluta della serata un’ottima ancora di salvataggio.

Mercoledì 7 giugno
Su Rai Uno l’amichevole di calcio Italia-Uruguay. Speriamo non sia una farsa come Italia-San Marino. Virginia Raffaele chiude stasera. Chissà se la richiameranno. Rai Movie ricomincia la saga di 007 (quello vero) con Ursula Andress che esce dall’acqua. L’estate è davvero cominciata. Su Nove in prima serata un cult che fece scoprire al mondo Richard Gere: Ufficiale e gentiluomo. A seguire il reality Nudi a prima vista. Una sorta di Isola dei famosi senza vestiti. Secondo il parental control, il filtro famiglia televisivo, “lo possono vedere bambini con i genitori”. Pensare che a noi ci mandavano a letto dopo Carosello…

Giovedì 8 giugno
Su Rai Uno Tutto può succedere 2, la fiction che non cede mai un punto di share. Nemo migliora, la scorsa settimana ha superato il milione di ascolti. Ma forse è la povertà del resto. Su Rai Tre il Golden Gala di atletica da Roma. Canale 5 manda avanti uno dei suoi cavalli di razza, Paolo Bonolis, con una puntata speciale “del suo fortunato game show” Avanti un altro. Boh. Per i nostalgici su Rai 5 in prima serata Nessun dorma speciale, due ore di parole e musica con due mostri sacri come Paolo Conte e Ivano Fossati. Quasi imperdibile.

Venerdì 9 giugno
Pensavamo che Selfie-le cose cambiano della premiata ditta De Filippi-Ventura fosse stato abolito. Invece è stato spostato al venerdì. Brutto segno. Su Rai Uno, anche se è ancora primavera, è già estate piena. Riempire la prima serata con il replay di Capitani coraggiosi, il concerto di Roma con Morandi ospite di Baglioni del 2015, vuol dire che siamo ai saluti per le ferie. Su Rai Tre Le confessioni, un thriller del 2016 sulla degenerazione e le ambiguità sul potere con Toni Servillo. Su Italia 2, canale 35, in prima serata Fracchia La belva umana, adattissimo per non pensare a nulla.

Sabato 10 giugno
Su Rai Uno è il momento del cuore. Da Assisi, appunto, Con il cuore, evento di spettacolo e solidarietà. Chi presenta? Non ve lo diciamo per non togliervi il gusto della sorpresa. Vi diciamo che è fiorentino, spesso abbronzato e dappertutto. Su Rai Due inizia la stagione dei thriller di serie B. Stasera Bella, pazza e impossibile. Su Rete 4 un film che ha fatto la storia. Lei è Audrey Hepburn, il titolo è Colazione da Tiffany, la colonna sonora è Moon river wider than a mile… per i soliti nostalgici. Ma lei, il tubino nero e Gatto recuperato nella spazzatura restano un mito.

Domenica 11 giugno
Stasera c’è Italia-Liechtenstein per le qualificazioni mondiali. Altra non-partita che finirà in goleada. Rimpiangiamo il calcio vero, tipo la finale di Champions… come? Già, anche quella è finita in goleada.

(Visited 141 time, 1 visit today)
Share

Dicci la tua

Duccio Magnelli

Lettore un po’ bulimico, non si limita a leggere qualsiasi cosa gli capiti sotto mano ma decide anche di mettersi a scrivere. Diventa così un giornalista pubblicista che scrive di calcio e si impiccia di tutto il resto. Romanzi compresi. Come i tre che (per ora) portano la sua firma.