Pasticceria Saida, via Pratese 51, Firenze

Quante volte vi sarà capitato di andare all’Ikea e di ritorno passare da via Pratese e dare uno sguardo di nostalgia verso l’ingresso del Tenax dove s’andava a ballare da ragazzi.
Ammettetelo l’avete fatto anche voi!
Bene dalla prossima volta aguzzate meglio lo sguardo in cerca di un bel parcheggio e scacciate la malinconia tuffandovi dentro la bella pasticceria Saida che vi aspetta proprio lì di fronte.
Qualcuno di voi si ricorderà di questa storica pasticceria, quando era in via Pisana all’altezza della chiesa di Monticelli.
Le paste della domenica della Saida erano proverbiali, piene di crema pasticcera gialla e corposa come una volta.
Poi se devo essere sincera per alcuni anni ne ho perse le tracce, tanto che credevo che avessero chiuso al pubblico e fosse rimasto solo il laboratorio artigianale.
Ma qualche anno fa per puro caso li ho ritrovati in via Pratese e ora sono una tappa fissa quando passo da quelle parti.
Il locale è molto bello, pieno di boiserie di legno scuro, specchi e un bancone per i dolci veramente impressionante.
L’ultima volta ci sono capitata era lunedì pomeriggio e data l’enorme varietà di bignè, mignon, babà e diti alla crema mi sono chiesta cosa debba essere la domenica della Saida.
Che dite fa caldo per le bignè?
Va bene allora godetevi il loro gelato fatto solo con ingredienti naturali o se amate il salato assaggiate la loro schiacciata lievitata 18 ore visto che la Saida è anche panetteria.

(Visited 71 time, 1 visit today)
Share

Dicci la tua

Carlotta Ansaldi

Frutto dell’unione tra San Niccolo’ e la Colonna, nata per il Capodanno fiorentino vivo in Oltrarno… piu’ fiorentina di me forse c’e’ solo la bistecca.
Amo tanto gli animali, i libri, i miei tanti studenti e il mio lavoro di Archeologa per bambini ma la mia vera grande passione sono cappuccino, pasta e cronaca di Firenze rigorosamente al bar!