Estate, caldo e afa ci opprimono. La voglia di cucinare è sicuramente bassissima.

Ci difendiamo con tanta verdura cruda, frutta e molto gelato.
Ma siamo italiani… la pasta ci gratifica e la pasta fredda abbonda sulle nostre tavole, ma le dobbiamo preparare prima e spesso ce ne dimentichiamo. E allora cosa possiamo fare? Una semplice pasta e burro o olio, con un po’ di salvia, spesso ci salva il pranzo o la cena.

E, proprio per ovviare ad una semplice, buona, ma “triste” pasta burro e salvia, anche se con abbondante parmigiano grattugiato e un po’ di pepe, vi voglio proporre un condimento da tenere in frigo e pronto ad essere aggiunto alla nostra pasta.

Ingredienti:

Noci sbucciate 300g
Pangrattato da 50/100g

Il condimento consiste semplicemente nel tritare le noci, stando attenti a non tritarle troppo grossolanamente né troppo finemente.  Tostate il pangrattato e dopo mescolate il tutto, stando attenti da avere un buon equilibrio tra noci e pangrattato (le noci si devono sentire di più).

Usatelo come se fosse formaggio grattugiato, mettendolo quando servite la pasta nel piatto; il formaggio grattugiato si può comunque aggiungere o no (questo dipende dai gusti!), però un pizzico di pepe è sempre consigliato.

Questo condimento renderà la pasta burro e salvia, un piatto più gustoso e croccante. Per i vegani basta sostituire il burro con l’olio Extravergine di oliva, e non mettere il formaggio grattugiato.

Come sempre buon appetito….
…. E fatemi sapere….

(Visited 31 time, 31 visit today)
Share

Dicci la tua

Stefano Poli

Nato a Prato, ma vivo a Firenze da sempre. Sommelier dal 1986, amante del buon cibo ed estimatore del buon vino. Viaggiatore singolare, proiettato alla scoperta di nuovi sapori, usanze e costumi diversi. Un piccolo aneddoto che mi riguarda: la soddisfazione di “aver pestato i piedi a Steven Spilberg durante un ricevimento a cui ero presente, come sommelier. Volete sapere qual è stata la sua reazione? Molto elegantemente, si è complimentato con me per la scelta dei vini.