ciclismo-urbanoDa quando avevo quattro anni  ho sempre pedalato per il piacere del vento in faccia e della libertà che le due ruote possono donare. Non avevo mai pensato alla salute che questo mezzo ci regala e soprattutto a poter guadagnare macinando chilometri.
È il comune di Massarosa, cittadina di poco più di 22 mila abitanti in provincia di Lucca la quale ha presentato un’iniziativa che in quanto a innovazione ed eco sostenibilità nulla ha da invidiare alle metropoli come Amsterdam e Copenaghen. Quest’ultime veri e propri paradisi per gli amanti della bicicletta insieme a Parigi, prima a proporre il bike sharing nell’ormai lontano 2006.
Il progetto toscano punta ad incentivare l’uso quotidiano della bicicletta, rimborsando un tot per ogni chilometro percorso pedalando nel tragitto casa-lavoro. Il programma lanciato dall’amministrazione comunale troverà applicazione entro la fine del 2015 e il rimborso è stato fissato in 25 centesimi a chilometro, con un tetto massimo di 50 euro mensili. Un gruppo di lavoratori di 50 persone, selezionato sulla base di un bando che verrà emesso prossimamente, sarà monitorato tramite App gratuite e autocertificazioni dei partecipanti non solo ai fini del controllo dell’utilizzo del mezzo, ma diverrà anche parte del progetto stesso. Attraverso una valutazione strategica degli effetti dell’uso della bicicletta sulla salute e sull’ambiente. L’obiettivo finale è quello di incentivare l’uso della bicicletta, in modo analogo proposto in Francia e in altri Paesi europei. Spero che questa splendida proposta, prenda il volo arrivando in tutt’Italia passando per il nostro capoluogo toscano.

(Visited 475 time, 1 visit today)
Share

Dicci la tua