La ricetta di oggi è estremamente semplice, ma ottima: riso nero, cotto a vapore.

Non vi sto prendendo in giro, anzi vi sto per proporre una ricetta davvero gustosa e saporita!
Il riso nero è di origine orientale. Si racconta che in Cina, molti secoli fa, fosse considerato un cibo nobile e raro, rispetto al riso bianco e per questo veniva coltivato solo per l’imperatore; infatti è conosciuto anche come riso dell’imperatore.
E’ un tipo di riso ricco di fibre e di sali minerali di tipo integrale; ne esistono diverse varietà e viene coltivato anche in Italia.
La caratteristica che subito colpisce è il profumo di pane che emana dopo essere stato cotto.

Riso nero speziato

Ingredienti:

Riso venere nero 250g
Acqua in quantità doppia rispetto al riso
Anice stellato 1
Chiodi di garofano 3
Cannella un pezzetto
Burro una noce
Sale e pepe q.b.

Il mio consiglio è di cuocere il riso al vapore: prendete una pentola e una ciotola di acciaio che possa stare sopra la pentola. Mettete dell’acqua nella pentola e sopra il recipiente in acciaio, dove avrete messo il riso, il doppio di acqua, l’anice stellato, i chiodi di garofano, la cannella. Salate e coprite con un coperchio.
Appena l’acqua bolle, fate cuocere il riso per ulteriori 18/20 minuti. Alzando il coperchio, vedrete che il riso si cuoce piano piano, senza che l’acqua prenda mai il bollore.
A fine cottura ho semplicemente aggiunto una noce di burro e servite ben caldo  con una bella spolverata di grana grattugiato.
Veramente ottimo, dal sapore di pane speziato che lo rende un piatto molto gradevole ed appetitoso.

Buon appetito e provate mi raccomando!

Poi fatemi sapere…

(Visited 114 time, 1 visit today)
Share

Dicci la tua

Stefano Poli

Nato a Prato, ma vivo a Firenze da sempre. Sommelier dal 1986, amante del buon cibo ed estimatore del buon vino. Viaggiatore singolare, proiettato alla scoperta di nuovi sapori, usanze e costumi diversi. Un piccolo aneddoto che mi riguarda: la soddisfazione di “aver pestato i piedi a Steven Spilberg durante un ricevimento a cui ero presente, come sommelier. Volete sapere qual è stata la sua reazione? Molto elegantemente, si è complimentato con me per la scelta dei vini.