Stasera al parco delle cascine 2° edizione di MTV Awards 2014, manifestazione televisiva organizzata dall’emittente MTV Italia. Manifestazione musicale, dove vengono premiati i cantanti e i protagonisti della cultura pop dell’ultimo anno.
Firenze aveva già tenuto a battesimo la prima edizione di questo evento nel 2013, svoltasi in uno dei luoghi più suggestivi: Piazzale Michelangelo.
Martedì pomeriggio, mentre tornavo da lavoro in bicicletta, giunto al piazzale del Re alle Cascine,  mi sono trovato in mezzo a un enorme cantiere, grandi camion occupavano tutto il parcheggio davanti alla fontana. Un frenetico via vai di persone si aggirava indaffarata in questo nuovo scenario.
Mercoledì mattina il mio stupore è stato grande: dal cantiere della sera prima sul pratone delle cascine, era nato un gigantesco palco.
Mi sono informato e ho scoperto che, anche quest’anno, la suggestiva cornice della nostra città avrebbe fatto da sfondo a “MTV Awards 2014”.
A un concerto cosa possiamo portare per alleviare il languorino che può prendere durante lo spettacolo?
Panino, toast, biscotti, frutta, sì queste cose potrebbero andare benissimo, ma io vi voglio consigliare qualcosa di diverso, uno spuntino che sostituisca il solito panino.
Prendete del pane toscano, tagliate delle fette alte almeno un centimetro e dividetele a tocchettini. In una casseruola antiaderente mettete un filo d’olio, dell’aglio sminuzzato e un trito di ramerino, salvia e alloro. Aggiungete i pezzetti di pane quando l’olio inizia a friggere e fate rosolare bene. Devono diventare croccanti.
In una busta di carta, che si usa per incartare il pane, mettete i tocchetti di pane rosolati, delle scamorzine, sia al naturale che affumicate, e dei pomodorini ciliegini. Questo sostituirà il vostro solito panino. Croccante, appetitoso e dissetante, accompagnatelo con della frutta e una bottiglietta d’acqua. Pronti a gustarvi un meraviglioso concerto?

Rock'n'Food

Rock’n’Food


(Visited 115 time, 1 visit today)
Share

Dicci la tua

Stefano Poli

Nato a Prato, ma vivo a Firenze da sempre. Sommelier dal 1986, amante del buon cibo ed estimatore del buon vino. Viaggiatore singolare, proiettato alla scoperta di nuovi sapori, usanze e costumi diversi. Un piccolo aneddoto che mi riguarda: la soddisfazione di “aver pestato i piedi a Steven Spilberg durante un ricevimento a cui ero presente, come sommelier. Volete sapere qual è stata la sua reazione? Molto elegantemente, si è complimentato con me per la scelta dei vini.