Oggi vi voglio proporre una semplice ricetta, un piatto che accontenta tutti, bambini, vegani, vegetariani, insomma tutti o quasi. Minestra o pastasciutta? Questa domanda ce la poniamo spesso quando dobbiamo decidere cosa cucinare,  per la sera, o per il giorno seguente.

La risposta che ottengo è quasi sempre la stessa: la pastasciutta. Ma le temperature invernali ci invogliano a cucinare minestre, risotti, verdure stufate, insomma piatti caldi e con molte verdure. Il periodo invernale ci regala molti ortaggi che si prestano ad essere consumati cotti, come spinaci, cavolo nero, cavolfiore, carote, broccoli, ecc. ecc..

Può sembrare ridicolo il piatto che sto per proporvi, ma vi garantisco che è gustoso, stuzzicante e soprattutto semplice nella sua realizzazione.

Fusilli con gli spinaci.

Sia chiaro non gli spinaci surgelati, ma freschi appena colti dove il profumo della natura si potrà ritrovare nel piatto, siamo troppo abituati a usare gli spinaci surgelati, sicuramente comodi, ma lontani dai sapori primari, la cottura e il surgelamento fanno sparire la freschezza e i profumi delle verdure appena colte.

Bando alle ciance, passiamo alla ricetta. Ingredienti:

Spinaci freschi 500g
Fusilli 400g
Aglio 2 spicchi
Sale e pepe q.b. (oppure peperoncino al posto del pepe)

Grana grattugiato “per i non vegani” q.b.

 

Lavate bene gli spinaci, di solito con due acque può bastare, prendete una pentola capiente e metteteci gli spinaci bagnati, riempitela di acqua fredda e mettetela sul fuoco. Quando inizia a bollire metteteci il sale e fate cuocere per 5 minuti, dopo di che buttate la pasta. Preparate una padella versateci dell’olio evo e i due spicchi d’aglio, tagliati fini, fate rosolare a fuoco basso. Quando la pasta sarà quasi cotta scolatela e fatela saltare nella padella preparata con olio e aglio. Impiattate, mettendoci un filo d’olio evo e grattateci un po’ di pepe o del peperoncino, per i non vegani anche una spolverata di formaggio grattugiato.

Piatto disarmante nella sua semplicità, dove gli spinaci freschi cotti insieme alla pasta ci regalano un sapore unico, perso ormai da tempo.

Potrei consigliarvi di aggiungerci un po’ di ricotta con una spolveratina di noce moscata, per rendere il piatto più ricco, ma andrebbe a discapito della fragranza e della freschezza che gli spinaci ci regalano.  A voi la scelta.

Vino morbido con profumi delicati come uno Chardonnay vinificato in acciaio non passato in legno, può andare benissimo.

Buon appetito e come sempre fatemi sapere!

Fusilli con gli spinaci

Fusilli con gli spinaci

(Visited 302 time, 3 visit today)
Share

Dicci la tua

Stefano Poli

Nato a Prato, ma vivo a Firenze da sempre. Sommelier dal 1986, amante del buon cibo ed estimatore del buon vino. Viaggiatore singolare, proiettato alla scoperta di nuovi sapori, usanze e costumi diversi. Un piccolo aneddoto che mi riguarda: la soddisfazione di “aver pestato i piedi a Steven Spilberg durante un ricevimento a cui ero presente, come sommelier. Volete sapere qual è stata la sua reazione? Molto elegantemente, si è complimentato con me per la scelta dei vini.