IMG_8556Se un’intera città si riorganizzasse per loro? Biblioteche, piazze, teatri. Giardini, cinema, musei. Se tutto fosse pensato a misura di bambino? Se la nostra piccola Firenze riuscisse a farsi davvero piccola per loro. Per i bambini. Se in ogni angolo di città ci fosse qualcuno pronto a farli divertire, a farli giocare. A farli emozionare, a stupirli, a farli ridere. Ad ascoltarli. Se anche solo per tre giorni fosse così. Beh, io credo che impazzirei! Pure se l’età l’ho passata da un pezzo, sì.
Se per esempio in Palazzo Vecchio qualcuno facesse crescere un Albero delle Idee – ma non delle idee qualunque. Quelle idee incredibili e meravigliose che solo i bambini riescono ad avere. Vi immaginate che cosa sarebbe?
Se, per esempio, un teatro – che so, la Pergola – spengesse le luci in sala e invece di una commedia, o un monologo, organizzasse un’esplorazione nei sotterranei?
Se alle Oblate organizzassero una tre giorni completamente dedicata ai bambini? Se, per esempio ci fosse un Lego Day? Ecco, se lo facessero, ad impazzire sarebbero i miei tre. E babbo Matte. So già come andrebbe: nessuno riuscirebbe più a portarli via da lì.
Se qualcuno si prendesse la briga di organizzare una festa di Primavera? Magari in un bel Parco verde, potrebbe essere l’Area Pettini, io sarei già lì! Se poi ci fosse anche un laboratorio di origami o una gara di lancio al barattolo o di torte in faccia…
Evviva la mia Firenze piccina. Evviva il Festival dei Bambini. Questo fine settimana ci trovate in giro. A ciacciare, sorridere. E giocare!

(Visited 66 time, 1 visit today)
Share

Dicci la tua

Francesca Falagiani

Fiorentina d’importazione. Sono mamma – a tempo quasi pieno – di tre piccirulli. La mia vita è piena e rumorosa. Un po’ un caos! Dicono di me che sono una persona solare e positiva. Sicuramente: sorrido, spesso. Sono laureata in Media e Giornalismo, sto studiando per diventare maestra. E cerco di barcamenarmi tra mille cose, come tutte le mamme. E poi c’è il mio blog SmartMommy (http://www.smartmommy.it/). Per raccontare tutto il bello dell’essere mamma. Il bello anche nella fatica, nell’esaurimento, nello sconforto. Che ci sono – è innegabile – ma sono una parte. Per raccontare che si può fare. E lo si può fare divertendosi.

TESTTTTTTTTT

Vincent

TESTTTTTTTTTT

Civico 48