Grazie al progetto Liberfest-Libernauta che coinvolge ragazze e ragazzi delle superiori in progetti di lettura, di scrittura e di musica, ho potuto ascoltare un po’ di sedicenni che frequentano le biblioteche delle Oblate e di Scandicci. Mi ha colpito molto scoprire che per molti di loro la scuola è fonte di ansia e competizione spietata: la classe sembra essere terreno non fertile per la solidarietà e la complicità. Le biblioteche invece sembrano attenuare questo stato di tensione continua. Lì si sentono lontani dalle solitudini e dale distrazioni di casa come il frigo, la tv, facebook, il divano. Nello spazio pubblico fatto di libri, tavoli e luce si sentono circondati da persone che condividono lo stesso scopo, imparano a studiare in gruppo, a darsi una mano. In biblioteca non ci sono giudizi, semmai si sentono apprezzati e stimolati. A scuola il libro viene visto come imposto e come oggetto di uno scambio forzato: se leggi un libro, devi fare una recensione e poi ricevi un voto. In biblioteca, a forza di frequentarle, si avvicinano al libro per prossimità, per curiosità e sentono che odora di libertà, di passione, di scoperta. Anche le strutture fanno la differenza. Le scuole hanno problemi strutturali: solai che crollano e tavoli che traballano. Le biblioteche sono nuove, pulite, luminose, spaziose, ergonomiche, modernizzate. Anche a occhio, i ragazzi  capiscono molto bene dove si investe e dove no. Capiscono molto bene se si investe davvero per loro e per il loro futuro.  Bisognerebbe moltiplicare tavoli e spazi dove far lavorare insieme i ragazzi, aiutarli a riappropriarsi di spazi pubblici e di spirito di collaborazione. Bisognerebbe non dire più che sono una giovane scrittrice, perchè ho più del doppio dei loro anni. È una questione di onestà intellettuale: non siamo giovani per sempre e il futuro è adesso, non si rimanda. Spero che invadano il festival, che siano contagiati dai libri e noi da loro (per info http://liberfest.libernauta.it/)

L’Incartauova esce ogni sabato sull’Unità della Toscana

(Visited 115 time, 1 visit today)
Share

Dicci la tua