SAMSUNG

La Libreria Toscana, in via del Madonnone, ha ancora quell’aria familiare e accogliente dove puoi chiedere consigli sulla lettura al personale che si fa in quattro per aiutarti. Cercavo appunto un libro su Firenze scritto da un fiorentino ed ecco che mi viene presentato questo testo di Valentina Rossi. Titolo accattivante e così lo prendo. Si tratta di 70 capitoli, in realtà sono una sorta di schede di due tre pagine l’una, che affrontano argomenti diversi riguardanti episodi ancora non ben chiariti accaduti in città. L’inizio è interessante con la scoperta di un origine della città risalente all’età del ferro quando era abitata dai Villanoviani; per passare alla probabile influenza dei Rasenna (nome con i quali gli Etruschi chiamavano sé stessi)… però… però… letti tre quattro capitoli si comincia a sentire forte l’influsso del format “Voyager” e cioè: buone presentazioni, attesa per una risoluzione clamorosa e immancabile finale che non svela niente e lascia a mani vuote. E più o meno la cadenza è valida per quasi tutti i capitoli.

Sherlock Holmes è stato ospite della manifattura di Doccia, allora condotta da Paolo Lorenzini fratello Collodi? Il conte Dracula ha soggiornato a Firenze? Il leggendario avvistamento del 1954 allo stadio quando da dei probabili UFO cadde della bambagia silicea, è frutto solo di allucinazione collettiva? Cosa accadeva al medium Roberto Setti quando cadeva in trance nel gabinetto del Cerchio Firenze 77?

Tutte ipotesi intriganti ma che si sfaldano via via che si arriva alla stretta finale che non si smuove da – non lo sapremo mai – il mistero rimane impenetrabile – forse un giorno scopriremo la verità -.

Per chi ha una certa età ricorda molto da vicino il grande Peter Kolosimo che ha fatto sognare almeno tre quattro generazioni a cavallo degli anni 70-80. Rimane comunque il gusto, a chi basta, nel fantasticare su teorie improbabili e nell’affrontare argomenti, luoghi, e personaggi affrontati da un punto di vista diverso da quello ufficiale.

Edizione commentata

Valentina Rossi, Misteri, crimini e storie insolite di Firenze, Newton Compton Editori, Roma, 2013

(Visited 92 time, 1 visit today)
Share

Dicci la tua

Filippo Papini

Nato a Firenze (qualche tempo fa) dove vive e lavora. Laureato in Lettere, ha pubblicato i testi teatrali Tutti mi vogliono, tutti mi cercano, La danzatrice dal ventaglio nero, È quasi ora, Le perdute parole; un poliziesco Giallo mare; una raccolta di poesie Osè e una serie di articoli per riviste di nautica. Nel 2011 ha contribuito alla nascita dell’associazione culturale Arseniko. www.arseniko.it